Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ilva: Zaia, subito cassa integrazione per lavoratori gruppo Riva

colonna Sinistra
Sabato 14 settembre 2013 - 16:08

Ilva: Zaia, subito cassa integrazione per lavoratori gruppo Riva

(ASCA) – Venezia, 14 set – ”Il primo pensiero, l’impegno ditutti al di la’ delle polemiche politiche e di qualsiasialtri tipo, deve essere rivolto al lavoratori delle aziendeche fanno riferimento al gruppo Riva, che rischiano ditrovarsi senza alcuna tutela ne’ alcun ammortizzatoresociale”. Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia,intervenendo sulla questione del fermo degli stabilimenti delgruppo in Italia deciso dalla proprieta’ dopo un sequestro dibeni da parte dell’autorita’ giudiziaria, in seguito al qualeoltre 1400 lavoratori sono rimasti a casa da un giornoall’altro.

”Vigilero’ attraverso le strutture dell’assessorato allavoro affinche’ venga accordata nel piu’ breve tempopossibile la cassa integrazione ai dipendenti ”messi inliberta”’ – ha aggiunto Zaia – ai quali sono stati negatiimprovvisamente occupazione e reddito, gettando interefamiglie in una situazione insostenibile. Invito sin d’ora ilministero del lavoro al accelerare al massimo le relativepratiche”.

”Dopo la chimica, dopo i cementifici, ora ci troviamo difronte ad un altro durissimo colpo al sistema economiconazionale e regionale, con la siderurgia, un settorestrategico per la nostra industria, messo in profonda crisi.

Un settore al quale non intendiamo assolutamente rinunciare.

Questo comparto ha una valenza importante e la sua fermatacolpisce tutti coloro che utilizzano il prodotto acciaio e unvastissimo indotto che gode di un buon mercato interno einternazionale. Con la situazione che si e’ creata – haconcluso Zaia – da un lato viene a mancare una fornituranazionale, dall’altro si spalancano le porte a competitorinternazionali, come la Cina, che si trovano un attimomercato di consumo a portata di mano”.

fdm/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su