Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola: Cisl, garantire avvio dei Percorsi abilitanti speciali docenti

colonna Sinistra
Mercoledì 11 settembre 2013 - 18:41

Scuola: Cisl, garantire avvio dei Percorsi abilitanti speciali docenti

(ASCA) – Roma, 11 set – ”Sono quasi 70.000 le domande dipartecipazione ai Percorsi abilitanti speciali (Pas). Unnumero rilevante, come ci si attendeva. A fronte di questo,giungono segnali preoccupanti di un possibile atteggiamentodi disimpegno che talune Universita’ sembrerebberointenzionate a mettere in atto, rifiutandosi di procedereall’attivazione dei Pas”. Lo denuncia in una Francesco Scrima, segretario generaledi Cisl Scuola che intende chiedere l’intervento del ministroCarrozza.

”E’ di tutta evidenza – afferma Scrima – il grave dannoche deriverebbe per tutti coloro che vedrebbero vanificarsil’opportunita’ di conseguire l’abilitazione, o sarebberocostretti a sopportare oneri non indifferenti per accedere apercorsi formativi attivati in sedi molto lontane dallapropria residenza. Si tratta di un’eventualita’incomprensibile e inaccettabile. L’autonomia delleUniversita’ non puo’ diventare fattore sperequantenell’attuazione di norme vigenti e di provvedimenti del Miurla cui valenza nazionale non puo’ essere ignorata, ne’disattesa”.

Cisl Scuola, pertanto, ”chiedera’ al Ministro diintervenire affinche’ le Universita’ adottino tempestivamentele deliberazioni di loro competenza in attuazione del DM 25marzo 2013. Le annunciate manifestazioni di protesta delpersonale precario sono piu’ che legittime e trovano tutto ilnostro appoggio”.

Scrima aggiunge che ”sono tantissime le persone chelavorano precariamente nella scuola, accumulando anni diesperienza ‘sul campo’ che non puo’ essere ignorata e chegiustamente chiede di essere valorizzata”.

In tale quadro il rappresentante sindacale sottolinea che”e’ doveroso aprire le porte della scuola a energie fresche,ma lo e’ altrettanto valorizzare l’esperienza d’insegnamentoconcretamente vissuta; questo il principio che anche oggidovrebbe essere seguito, accantonando i furori ideologici diuna malintesa ‘meritocrazia’ che possono soltanto innescarenuove tensioni e acuire quelle gia’ esistenti”, concludeScrima.

red-stt/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su