Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Export: Istat, nord est si conferma locomotiva, male il sud (-3,2%)

colonna Sinistra
Mercoledì 11 settembre 2013 - 10:32

Export: Istat, nord est si conferma locomotiva, male il sud (-3,2%)

(ASCA) – Roma, 11 set – Cresce l’export italiano nei primisei mesi del 2013: la crescita congiunturale, secondo ilrapporto Istat relativo alle esportazioni delle regioniitaliane nel II trimestre del 2013, e’ dello 0,4% ma registradinamiche territoriali. Il Nord-Est, infatti, si conferma’locomotiva d’Italia’ con un +3,6%, mentre il segno menodomina nelle regioni meridionali e insulari (-3,2%). Piu’contenuto il crollo per l’Italia nord-occidentale (-1,0%) ecentrale (-0,9%). Tra le regioni che presentano i contributi maggiori alladiminuzione delle esportazioni nazionali, ci sono la Sicilia(-17,9%), la Puglia (-17,0%) e la Liguria (-13,4%). In fortecrescita invece il Lazio (+7,9%), le Marche (+12,7%) e laProvincia Autonoma di Bolzano (+5,5%). Le altre regioni chefanno registrare una diminuzione delle esportazioni superioreo uguale alla media nazionale sono la Calabria (-7,8%),l’Umbria (-7,4%), la Valle d’Aosta (-5,4%), la Sardegna(-4,9%), il Friuli-Venezia Giulia (-3,3%), il Molise (-3,1%),l’Abruzzo (-2,0%), la Toscana (-1,9%) e la Provincia Autonomadi Trento (-1,4%). Per la Lombardia si registra, infine, unadiminuzione inferiore a quella media nazionale (-0,1%).

red/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su