Header Top
Logo
Martedì 23 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Berlusconi: niente accordo su data voto, decidera’ giunta domani

colonna Sinistra
Mercoledì 11 settembre 2013 - 15:20

Berlusconi: niente accordo su data voto, decidera’ giunta domani

(ASCA) – Roma, 11 set – Non c’e’ accordo nell’ufficio di presidenza della giunta per le elezioni del Senato sul termine della discussione sul voto della relazione del relatore Augello sulla decadenza di Silvio Berlusconi. Dopo un’accesa discussione tra le parti e il fallimento di tutte le proposte di mediazione si e’ deciso di rimettersi alle decisioni della giunta che si riunira’ domani. Secondo la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, comunque, ”sicuramente a meta’ della prossima settimana si votera’ la relazione Augello”. Dopo circa un’ora e mezza di discussione le diverse posizioni espresse in ufficio di presidenza non hanno trovato una composizione. Il Pdl, per voce del senatore Giacomo Caliendo, aveva chiesto che la votazione avvenisse dopo una discussione di almeno 14 giorni, all’opposto il Pd proponeva che questa venisse esaurita tra domani e venerdi’. Posizione mediana quella di Scelta civica, che ipotizzava il temine della discussione e il voto tra lunedi’ e martedi’ della settimana prossima. Alla fine si era giunti alla possibilita’ di un voto finale entro giovedi’ della settimana prossima ma su questa posizione non si e’ trovato una completa adesione. Da qui l’accordo a rimettersi al plenum della giunta. Violenta la reazione del senatore del gruppo misto Enrico Buemi, che ha lasciato con qualche minuto di anticipo la riunione annunciando al propria intenzione di non partecipare piu’ ai lavori della giunta, lamentando ”diktat che provengono dall’esterno della giunta e che per essere chiari non provengono dal centrodestra” ma dal Pd. ”Serve autonomia – ha concluso – non so se partecipero’ piu’ ai lavori della giunta. Si sta discutendo di un giorno in piu’ o in meno, lunedi’ o giovedi’. Su questi tre giorni non si trova l’accordo, vuol dire che qualcuno ha fatto i calcoli. E’ come se si fosse deciso come far cadere il governo Letta”. njb/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su