Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ue: campagna per elezioni del Parlamento, 4 fasi per spiegarle

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2013 - 13:25

Ue: campagna per elezioni del Parlamento, 4 fasi per spiegarle

(ASCA) – Bruxelles, 10 set – Presentata a Strasburgo lacampagna di informazione e sensibilizzazione del Parlamentoeuropeo sulle elezioni europee. Al via oggi, la campagnacontinuera’ fin dopo la tornata elettorale, accompagnando ilcittadino-elettore per tutto il percorso che porta al rinnovodi Parlamento e Commissione Ue in un viaggio alla scopertadel funzionamento dell’Ue. Attualmente, ricordano ivicepresidenti del Parlamento Ue Anni Podimata (S&D) e OthmarKaras (Ppe), la maggioranza delle leggi sono ormai decise alivello europeo e il Parlamento europeo ha gli stessi poteridi qualsiasi parlamento nazionale. ”Da qui, l’importanza pergli elettori di conoscere quali decisioni sono prese e comepossono essi stessi influire su tali decisioni”.

La campagna si articolera’ in quattro fasi. La prima fase(settembre-ottobre) lancia lo slogan”Agire.Reagire.Decidere”, volto a sottolineare che glielettori europei possono esercitare il loro potere recandosialle urne, per determinare il futuro assetto dell’Europa.

Questa fase si propone di spiegare i nuovi poteri delParlamento europeo e le loro implicazioni per le persone chevivono nell’Unione europea. La seconda fase della campagna(ottobre-febbraio), sara’ dedicata a cinque temi chiave -economia, lavoro, qualita’ della vita, denaro e Ue nel mondo- con una serie di eventi interattivi nelle citta’ europee.

La terza fase (fine febbraio-fine maggio) sara’ dedicata allacampagna elettorale per elezioni (si vota dal 22 al 25maggio). La quarta e ultima fase della campagna siconcentrera’ sul Parlamento appena eletto, chiamato aeleggere il prossimo presidente della Commissione europea esull’inaugurazione della nuova Commissione. ”Il Parlamentoeuropeo e’ la Camera dei cittadini dell’Ue, e noi diamo voceai cittadini nel processo decisionale dell’Ue”, affermaOthmar Karas vicepresidente del Parlamento Ue responsabileper la comunicazione.

bne/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su