Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Brunetta, Pd al bivio fra follia e buon senso

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2013 - 17:50

Governo: Brunetta, Pd al bivio fra follia e buon senso

(ASCA) – Roma, 10 set – ”Il Partito democratico, dandoun’accelerazione isterica ai lavori della Giuntasull’applicabilita’ delle legge Severino al senatoreBerlusconi, si e’ infilato nella tana del drago.

E’ inutile ora che se la prenda con il relatore Augello,accusandolo di aver determinato con le sue scelte tecniche ilprecipitare delle cose. Questo e’ un puro pretesto, per nonassumersi la responsabilita’ di una volonta’ politica, quelladi eliminare Berlusconi senza se e senza ma, facendo stramedel diritto e della prassi”. Lo ha affermato il capogruppoPdl alla Camera, Renato Brunetta. ”Ora – ha aggiunto – al Partito Democratico non restanoche due strade. La prima e’ quella – direbbe il Vangelo – difare in fretta quello che deve fare, cioe’ di essere coerentecon la sua follia negatrice della giustizia e della decenza.

La seconda e’ quella di ritornare sui suoi passi, accettandoil richiamo del buon senso, e facendo proprie le osservazioniancora oggi ripetute da Luciano Violante, e cioe’ di pensaread un ricorso alla Corte europea di Lussemburgo o dirivolgersi alla Corte Costituzionale. Una terza alternativanon esiste: nessuna dilazione senza contenuti propositivi,fatta tanto per sistemare meglio il cappio”. ”Di certo – ha concluso – se la sinistra votera’ ladecadenza la maggioranza in quell’istante non esistera’piu’.

Quel voto fa decadere, irresponsabilmente e con effettoimmediato, anche il governo Letta. E la colpa sara’ tutta,inconfutabilmente, del Partito Democratico”. com-brm/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su