Header Top
Logo
Lunedì 23 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Universita’: abrogato bonus maturita’. Tutte le misure del nuovo decreto

colonna Sinistra
Lunedì 9 settembre 2013 - 16:10

Universita’: abrogato bonus maturita’. Tutte le misure del nuovo decreto

(ASCA) – Roma, 9 set – Su proposta del presidente delConsiglio, Enrico Letta e del ministro dell’Istruzione,Universita’ e Ricerca, Maria Chiara Carrozza, il Consigliodei ministri ha approvato un decreto legge dal titolo”L’Istruzione riparte” che punta a garantire un miglioravvio del nuovo anno scolastico e accademico.

Per quanto riguarda l’Universita’ di seguito una schedariassuntiva dei principali provvedimenti adottati dall’attesariforma.

WELFARE DELLO STUDENTE – 100 milioni per aumentare ilFondo per le borse di studio degli studenti universitari apartire dal 2014 e per gli anni successivi. Lo stanziamentoe’ dunque consolidato e non temporaneo.

POTENZIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA – Detrazioni fiscalial 19% anche per le donazioni a favore di universita’ eistituzioni di Alta formazione artistica. Le donazionidovranno riguardare innovazione tecnologica, ampliamentodell’offerta formativa, edilizia. MISURE DI SEMPLIFICAZIONE – Il cosiddetto bonus maturita’e’ abrogato. Una commissione e’ attualmente al lavoro perdefinire proposte alternative per la valorizzazione delpercorso scolastico. A partire dall’anno accademico2013/2014, l’importo dei contratti dei medici specializzandie’ determinato a cadenza triennale e non piu’ annuale.

L’ammissione alle scuole di specializzazione avverra’ sullabase di una graduatoria nazionale. La durata del permesso disoggiorno degli studenti stranieri e’ allineata a quella delloro corso di studi o di formazione, nel rispetto delladisciplina vigente sulle certificazioni degli studi e deicorsi formativi.

QUALITA’ DELLA RICERCA SCIENTIFICA – Per valorizzare ilmerito e l’eccellenza nella ricerca, la quota premiale delfondo di finanziamento degli enti di ricerca (almeno il 7%del Fondo totale) e’ erogata, in misura prevalente, in baseai risultati ottenuti nel procedimento di valutazione dellaqualita’ della ricerca (Vqr). Ricercatori, tecnologi epersonale di supporto alla ricerca, per un massimo di 200unita’, potranno essere assunti dall’Istituto nazionale diGeofisica e Vulcanologia per attivita’ di protezione civile,di sorveglianza sismica e vulcanica, nonche’ di manutenzionedelle reti di monitoraggio. Sono previste misure perfacilitare l’assunzione di ricercatori e tecnologi da partedegli enti di ricerca.

red-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su