Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola: ok Cdm a decreto ‘L’Istruzione riparte’. Tutte le novita’

colonna Sinistra
Lunedì 9 settembre 2013 - 16:02

Scuola: ok Cdm a decreto ‘L’Istruzione riparte’. Tutte le novita’

(ASCA) – Roma, 9 set – Nel giorno in cui torna in aula lamaggioranza degli studenti italiani, su proposta delpresidente del Consiglio, Enrico Letta e del ministrodell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, Maria ChiaraCarrozza, il Consiglio dei ministri ha approvato un decretolegge dal titolo ”L’Istruzione riparte” che punta agarantire un miglior avvio del nuovo anno scolastico eaccademico.

Per quanto riguarda la scuola, sono previsti interventi sudue macro fronti, quello di studenti e famiglie – conagevolazioni economiche, il potenziamento delle ore digeografia e della formazione musicale e coreutica, il divietototale di fumo – e quello degli addetti ai lavori che vede,in particolare, l’assunzione di oltre 26.000 docenti disostegno.

Di seguito una scheda riassuntiva delle novita’ introdottedall’attesa riforma dell’istruzione. WELFARE DELLO STUDENTE – 15 milioni vengono stanziati peril 2014 per garantire ai capaci e meritevoli ma privi dimezzi il raggiungimento dei piu’ alti livelli di istruzione.

15 milioni spendibili subito per la connettivita’ wirelessnelle scuole secondarie, con priorita’ per quelle di secondogrado. 6 milioni per il 2014 per borse di studio destinateagli studenti iscritti alle Istituzioni dell’Alta formazioneartistica, musicale e coreutica. LIBRI DI TESTO – Per quest’anno scolastico gli studentipotranno utilizzare liberamente libri di testo nelle edizioniprecedenti. 8 milioni complessivi (2,7 per il 2013 e 5,3 peril 2014) vengono stanziati per finanziare l’acquisto da partedi scuole secondarie (o reti di scuole) di libri di testo ede-book da dare in comodato d’uso agli alunni in situazionieconomiche disagiate. Cambiano le regole sui tetti di spesa:d’ora in poi dovranno essere i dirigenti scolastici adassicurarne il rispetto. L’adozione dei testi scolasticidiventa facoltativa per i docenti.

LOTTA ALLA DISPERSIONE – 15 milioni (3,6 per il 2013, 11,4per il 2014) per la lotta alla dispersione scolastica.

ORIENTAMENTO DEGLI STUDENTI – 6,6 milioni (1,6 per il 2013e 5 per il 2014) per potenziare da subito l’orientamentodegli studenti della scuola secondaria di secondo grado. POTENZIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA – 13,2 milioni (3,3per il 2014 e 9,9 per il 2015) per potenziare l’insegnamentodella geografia generale ed economica. Un’ora in piu’ negliistituti tecnici e professionali al biennio iniziale. 3milioni per il 2014 per finanziare progetti didattici neimusei e nei siti di interesse storico, culturale earcheologico. TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA – Divieti di fumo negliambienti chiusi e aperti, di pertinenza delle scuole di ogniordine e grado. Sara’ anche vietato l’uso delle sigaretteelettroniche negli ambienti chiusi delle istituzioniscolastiche. CONTINUITA’ DEL SERVIZIO SCOLASTICO – I dirigentiscolastici saranno selezionati annualmente attraverso uncorso-concorso di formazione della Scuola Nazionaledell’Amministrazione. Nel frattempo, nelle regioni in cui iprecedenti concorsi per dirigenti scolastici non si sonoancora conclusi, saranno assegnati incarichi temporanei dipresidenza a reggenti, assistiti da docenti incaricati. Sara’ definito un piano triennale di immissioni in ruolo delpersonale docente, educativo ed Ausiliario tecnico eamministrativo (Ata) per gli anni scolastici 2014/2016(69mila docenti e 16mila Ata nel triennio). E’ previstal’assunzione di 57 dirigenti tecnici (i cosiddetti ispettori)per il sistema della valutazione vincitori dell’ultimoconcorso. Viene abrogata la norma che prevedeva il transitoautomatico dei docenti cosiddetti ”inidonei” (per motivi disalute) nei ruoli amministrativi.

DOCENTI DI SOSTEGNO – Si autorizza l’assunzione a tempoindeterminato di docenti di sostegno (oltre 26.000). EDILIZIA SCOLASTICA – Per far fronte alle carenzestrutturali delle scuole o per la costruzione di nuoviedifici le regioni potranno contrarre mutui trentennali, atassi agevolati, con la Banca europea per gli investimenti edaltre istituzione del di credito. Le scuole paritarie gestiteda Onlus sono esentate dal pagamento dell’imposta municipalesugli immobili.

DIMENSIONAMENTO – A partire dall’anno scolastico in corsosara’ un accordo in Conferenza unificata, e non lo Stato, adefinire i criteri e le modalita’ del dimensionamentoscolastico.

FORMAZIONE DEI DOCENTI – 10 milioni per il 2014 per laformazione del personale scolastico. Altri 10 milioni nel2014 serviranno per l’accesso gratuito del personale docentedi ruolo della scuola nei musei statali e nei siti diinteresse archeologico, storico e culturale.

FORMAZIONE ARTISTICA MUSICALE E COREUTICA – 3 milioni sonostanziati per il 2014 in favore degli Istituti superiori diStudi Musicali pareggiati. I contratti a tempo determinatodell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam)attivati lo scorso annoaccademico possono essere rinnovatiper il successivo.

red-stt/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su