Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Brunetta, Saccomanni chiarisca su ‘patto Genova’ e aumento Iva

colonna Sinistra
Lunedì 9 settembre 2013 - 15:14

Governo: Brunetta, Saccomanni chiarisca su ‘patto Genova’ e aumento Iva

(ASCA) – Roma, 9 set – ”Il ministro Saccomanni deve prendereuna posizione chiara nel merito” sul documento diConfindustria e sindacati siglato a Genova ”e ponga unavolta per tutte la parola fine al dibattito ‘aumento Ivasi’-aumento Iva no”’. Lo chiede il capogruppo del Pdl allaCamera, Renato Brunetta. In una nota, l’ex ministro scrive: ”Il triangolo no, nonl’avevano considerato. E neanche i veti incrociati. Se ilpresidente del Consiglio, Enrico Letta, nel suo interventofinale al workshop Ambrosetti di Cernobbio, ha enfatizzato lospirito di ”pace sociale’ con cui Confindustria e sindacatisono tornati a parlarsi, che e’ sfociato nel ”Patto diGenova’ di lunedi’ 2 settembre, e ne ha condiviso i contenutiin diverse occasioni pubbliche, per il ministro dell’Economiae delle finanze, Fabrizio Saccomanni, l’accordo ” mostra unconto della spesa molto elevato e immediatamente posto acarico del bilancio statale con poco realismo ‘. E ilsegretario generale della Cgil, Susanna Camusso prosegueBrunetta – tiene a precisare che negli interventi sullafiscalita’ del lavoro, le cui bozze circolano negli ambientidi governo, prima si dovra’ tenere conto delle esigenze didipendenti e pensionati, poi di quelle delle imprese”. ”Posizioni in contrasto l’una con l’altra – prosegue -che segnano la distanza non solo tra presidente del Consiglioe ministro dell’Economia, vale a dire all’interno delgoverno, ma anche tra ministro dell’Economia e leadersindacali, vale a dire tra governo e parti sociali. Partendoda questi presupposti, come si fara’ quadrare il cerchio? Pernon parlare di chi, data la scarsita’ di risorse, aggiungeun’altra variabile al dibattito, azzardando anche uno scambioriduzione del cuneo fiscale-aumento dell’Iva. Quando sappiamobene che il non aumento dell’Iva dal 1* ottobre 2012 e’ fuoridiscussione. Quindi la richiesta al titolare del Mef: ”Il ministroSaccomanni deve prendere una posizione chiara nel merito.

Basta confusione e incertezza, che ha riflessi negativi sulleaspettative delle famiglie italiane e rischia di vanificarequell’attesa ripresa che lo stesso ministro va sbandierando.

Saccomanni ci dica se e come intende realizzare le propostecontenute nel ”Patto di Genova’ e ponga una volta per tuttela parola fine al dibattito ”aumento Iva si’-aumento Iva no’dal prossimo 1* ottobre. Chiarisca, cioe’, che questo dannosoaumento non ci sara’ e che la realizzazione di misure sulcuneo fiscale e sul lavoro in generale non compromettono gliimpegni gia’ presi dal governo in tema di imposta sul valoreaggiunto. ”Oltre alle risorse, infine, trovi la convergenza disindacati e imprese sulle sue decisioni, magari parlandoneprima con il presidente del Consiglio”, conclude Brunetta. com/sgr/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su