Header Top
Logo
Venerdì 21 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Balduzzi, non e’ con pagliacciate che si difende Costituzione

colonna Sinistra
Venerdì 6 settembre 2013 - 19:50

Riforme: Balduzzi, non e’ con pagliacciate che si difende Costituzione

(ASCA) – Roma, 6 set – ”Non e’ con le pagliacciate sui tettidi Montecitorio che si difende la Costituzione, marispettando la dignita’ del Parlamento e dei parlamentari edevitando di fuorviare i cittadini raccontando frottole”. Lodichiara il deputato di Scelta civica Renato Balduzzi,responsabile problemi costituzionali del suo partito. ”E’ una frottola – aggiunge – o se vogliamo una pesanteforzatura propagandistica, dire che la Camera, istituendo ilComitato bicamerale per le riforme costituzionali edisegnando il procedimento che potra’ consentire direalizzare nei prossimi due anni le riforme necessarie, stastravolgendo la Costituzione. Il percorso di revisionecostituzionale non lede il nucleo fondamentale dellaprotezione di cui godono le norme costituzionali, anzi peralcuni versi lo rafforza, prevedendo ad esempio lapossibilita’ del referendum finale anche in presenza dellamaggioranza dei due terzi”.

”Noi di Scelta Civica – conclude Balduzzi – vogliamoaggiornare e non stravolgere la Costituzione italiana, il cuiimpianto ed equilibrio complessivo e’ ancora oggi ammiratonel mondo. La Costituzione la si delegittima quando non siriesce a correggerne istituti non piu’ attuali, come adesempio il bicameralismo paritario, o quando non si voglionomodificare regole introdotte un po’ frettolosamente e che nonhanno dato prova di efficacia, come alcune di quelleapprovate nel 2001 con la riforma regionale”.

com/sgr/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su