Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: Cuperlo, non serve un uomo solo al comando

colonna Sinistra
Giovedì 5 settembre 2013 - 11:52

Pd: Cuperlo, non serve un uomo solo al comando

(ASCA) – Roma, 5 set – ”Credo che questo congresso sial’ultima occasione per mettere in sintonia questo partito congli elettori, i giovani, i nostri elettori che non sonoandati a votare, ed e’ fondamentale che questo non sia unconfronto fra nomi ma avvenga sulla base delle diversita’ trapiattaforme e punti di vista differenti. In questo modopotra’ diventare una bellissima discussione, farci crescere.

Sulla data del congresso io sto alle parole di Epifani. Tendoa credere alle cose che si dicono, quindi penso che ilcongresso sia il 24 Novembre. E’ ovvio che dobbiamo tenereconto del quadro politico generale. Ma spero che Letta noncada. Questo governo deve proseguire il suo cammino. Se ilPdL decidera’ di interrompere il sostegno prenderemo atto diquesta decisione assolutamente irresponsabile, e a quel puntosara’ il Capo dello Stato a verificare se esiste unamaggioranza che puo’ ancora sostenere il governo”.

Cosi’ Gianni Cuperlo, deputato del Pd e candidato allasegreteria del partito, ragiona sull’attualita’ politica esul congresso del Partito democratico in una intervista alSecolo XIX.

E sulla legge elettorale osserva: ”Solo chi non ha acuore la democrazia puo’ teorizzare di tornare al voto conquesta legge elettorale, che in piu’ occasioni ha dimostratodi non garantire al paese una maggioranza definita e unagovernabilita’. Sarebbe ancora piu’ grave farlo oggi, dopoavere verificato quali danni puo’ produrre”.

Poi il candidato alla segreteria del pd parla del suocompetitore, Matteo Renzi: ”Io voglio capire l’idea dipartito che Renzi mette in campo, e spero che non sia quelladell’uomo solo al comando dei tempi di Fausto Coppi .

Ripartiamo come partito se ricostruiamo un gruppo dirigente,un luogo di elaborazione e di confronto con il territorio chenon sia solo il governo. Oppure non otterremmo un veroconsenso popolare. E senza quello le riforme non hannogambe”. com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su