Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Delrio, service tax sara’ piu’ leggera della somma con Tares

colonna Sinistra
Martedì 3 settembre 2013 - 18:26

Imu: Delrio, service tax sara’ piu’ leggera della somma con Tares

(ASCA) – Torino, 3 set – La service tax che verra’ introdottadal 2014 sara’ piu’ leggera della somma delle due imposte chesostituisce, l’Imu e la Tares, e sara’ piu’ federalista,rispettando l’impianto della riforma legge 42 sul federalismofiscale mentre l’Imu introdotta dal governo Monti fu unaforzatura di quella legge. Lo ha detto il ministro per gliaffari regionali Graziano Delrio incontrando gliamministratori locali piemontesi guidati dal sindaco diTorino e presidente Anci Piero Fassino.

L’Imu del governo Monti, ha aggiunto Delrio ”fu anche unpo’ un pasticcio, perche’ i Comuni hanno fatto gli esattoriper conto del governo”. ”Se saremo sulla strada giusta losapremo quando avremo finito”, ha pero’ sottolineato ilministro. Per il 2013 il governo, ha ribadito il ministro, siimpegna a coprire non soltanto il gettito dell’Imu abolitasulla prima casa, ma anche lo sforzo fiscale dei Comuni, valea dire le modifiche deliberate. Complessivamente, ha spiegatoil ministro, si tratta di 5 miliardi di euro. Nel 2014 lanuova imposta sui servizi, la service tax, coprira’ Imu eTares per un importo previsto di 6 miliardi. ”Il governomette a disposizione poco piu’ del 30% di questa cifra – haspiegato Delrio – e lo sforzo fiscale dei comuni non dovra’superare i 3,5-3,7 miliardi di euro. Ecco perche’ quando dicoche la nuova tassa non sara’ superiore alla precedente dicouna cosa fondata”. ”Questa aliquota – ha sottolineato ilministro – andra’ manovrata con piu’ flessibilita’ da partedei sindaci, quindi potra’ essere piu’ equa, piu’progressiva, piu’ attenta”.

Delrio ha ricordato che nella nuova tassa la componenteimmobiliare rimane, per le seconde case e per gli immobili dicategoria D (ad uso produttivo).

”Io non avrei mai votato l’ablizione dell’Imu in Consigliodei ministri – ha aggiunto Delrio – se non fosse statoincluso nella nuova tassa anche il tema immobiliare”. Delrioha poi precisato che si vuole mettere un tetto al peso chedeve gravare sugli affittuari. ”Ci sono le condizioni – haconcluso – perche’, al contrario di quanto quasi sempreavviene, questa tassa non sia peggiore della precedente”.

eg/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su