Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Consiglio ministri: il comunicato di Palazzo Chigi

colonna Sinistra
Giovedì 29 agosto 2013 - 08:43

Consiglio ministri: il comunicato di Palazzo Chigi

(ASCA) – Roma, 29 ago – Il comunicato della riunione del Cdmdi ieri. La Presidenza del Consiglio comunica che: ilConsiglio dei Ministri si e’ riunito alle 17.50 aPalazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente delConsiglio, Enrico Letta. Segretario il Sottosegretario diStato alla Presidenza, Filippo Patroni Griffi.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta delpresidente del Consiglio, Enrico Letta e dei Ministridell’Interno, Angelino Alfano, dell’Economia e Finanze,Fabrizio Saccomanni, del Lavoro e delle Politiche sociali,Enrico Giovannini, delle Infrastrutture e dei Trasporti,Maurizio Lupi, delle Politiche Agricole, Alimentari eForestali, Nunzia De Girolamo, e degli Affari regionali eAutonomie, Graziano Delrio, un decreto legge recantedisposizioni urgenti in materia di IMU, abitazioni e cassaintegrazione guadagni.

Il decreto interviene su quattro capitoli.

1. Cassa integrazione guadagni. Il provvedimento prevede unrifinanziamento di questo strumento per 500 milioni di euro.

Si tratta di un intervento che fa seguito al precedentestabilito nel mese di maggio che destinava un ulterioremiliardo di euro alla CIG.

2. Esodati. Il decreto interviene a sostegno dei lavoratoricosiddetti ”licenziati individuali”m che hanno interrottoil proprio rapporto prima dell’applicazione della riformasulle pensioni e che per effetto di essa si sono trovati alcontempo privi di stipendio e di pensione. Si tratta di 6.500persone.

3. Piano casa a favore delle categorie disagiate. Ilprovvedimento interviene a sostegno delle famiglie su mutui,prima casa e affitti. (approfondimento nei paragrafisuccessivi); 4. IMU. Il decreto stabilisce che la tassamunicipale sugli immobili – relativamente alla prima casa, aiterreni agricoli e ai fabbricati rurali – non verra’ pagatanel 2013. A copertura dell’abolizione il decreto prevede unintervento immediato per la prima rata 2013. Con un decretolegge contestuale alla legge di Stabilita’ dell’ottobreprossimo verra’ abolita la seconda rata. A partire dal 2014,in luogo dell’IMU, entrera’ in vigore la cosiddetta ”ServiceTax” (approfondimento nel paragrafo successivo).

red/lus/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su