Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Universita’: Carrozza, commissione per rivedere bonus maturita’

colonna Sinistra
Mercoledì 28 agosto 2013 - 11:18

Universita’: Carrozza, commissione per rivedere bonus maturita’

(ASCA) – Roma, 28 ago – ”Abbiamo attivato una commissioneche sta lavorando per rivedere il meccanismo del bonus dimaturita’: nell’ambito del numero chiuso, la legge italianafavorisce chi ha un voto molto alto, gli da un certo numerodi punti. Il problema in Italia e’ che la votazione non e’omogenea dati che ci sono scuole in cui e’ piu’ facileprendere voti piu’ alti e scuole in cui e’ meno facile. E’difficile avere un metodo obiettivo per equiparare voti presiin scuole diverse perche’ le commissioni sono diverse. Sonoperplessa a dare valore legale al voto di maturita’ dato chec’e’ comunque un elemento di soggettivita’ nella commissioneche valuta lo studente”. Cosi’ il ministro dell’universita’,della ricerca e dell’istruzione Maria Chiara Carrozza haspiegato a Radio Rai 1 il bonus maturita’, ”che e’ nato dauna legge che e’ non era mai stata messa in vigore, prorogataper anni e poi l’anno scorso e’ entrata in vigore quindi orava applicata: questa ha una sua finalita’ positiva, quella didare valore ai curricula di ragazzi che hanno studiato dandovalore al voto di maturita”’.

”Ho attivato una commissione sul fatto che sia meglioselezionare gli studenti dopo un anno di esami ho qualchedubbio perche’ si tratta di un anno perso per chi non riescea proseguire nello studio della medicina. La mia esperienza(da ex Rettore di un’Universita’ con questa facolta’ al suointerno) e’ che la vocazione del medico si vede piu’ avanti enon certamente dopo un anno”, ha chiarito Carrozza.

”E’ un tema complesso soprattutto quello della formazionedei medici e infatti ho attivato questa commissione perstudiare, anche attraverso una collaborazione con il Ministrodella Salute, in generale in Italia il problema dellaformazione dei medici, della loro carriera, della loroselezione, dei loro rapporti tra il servizio sanitarionazionale, le scuole di specializzazione, il sistemanazionale ospedaliero”, ha concluso il ministro.

red/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su