Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Sir, evitateci ordalia su Silvio Berlusconi

colonna Sinistra
Martedì 27 agosto 2013 - 13:51

Governo: Sir, evitateci ordalia su Silvio Berlusconi

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 27 ago – ”Una campagnaelettorale vissuta come un’ordalia su Berlusconi, sarebbeinsopportabile per il Paese e ci metterebbe in un angolonell’Europa democratica. Il solo pensiero di poter vedere ilproprio singolo voto libero piegato in un senso o nell’altro(colpevole-innocente) fa rabbrividire. Anzi, ci inorridisce eci indigna”. Lo scrive, in un editoriale dal titolo’Evitateci un’ordalia su Silvio Berlusconi’, il direttore delSir, l’agenzia promossa dalla Cei, Domenico Delle Foglie.

”Sono ore, queste, – prosegue Delle Foglie – in cuisembrano essere stati bruciati tutti i ponti. Non abbiamotitolo alcuno per esprimere una preferenza a favore di questao quella soluzione tecnica in grado di sciogliere il nododella cosiddetta ‘agibilita’ politica’ del cavalierBerlusconi. Sappiamo, pero’, che ogni tentativo di trovareuna qualsivoglia via di uscita viene regolarmente liquidato.

Ogni giorno che ci separa dal fatidico 9 settembre, datanella quale il Senato dovra’ esprimersi sulla decadenza delcondannato Berlusconi, puo’ essere quello buono per faredefinitivamente terra bruciata attorno al governo Letta. Imargini sono ormai ristrettissimi e le forze in campo,sentendo gia’ il profumo di elezioni anticipate, sembranoacconciarsi alla bisogna”. ”Nessuno pensi di avere la vittoria elettorale intasca”, sottolinea il direttore del Sir, ”ormail’esperienza ci dice che l’attuale sistema di voto, ilcosiddetto ‘porcellum’, e’ garanzia pressoche’ assoluta diinstabilita’. Consumate le esperienze governative di MarioMonti e di Enrico Letta, entrambe ispirate al criterio dellacorresponsabilita’ nazionale, saremo condannati al ruolo disorvegliati speciali? Un ‘commissariamento’ della nostrafragile democrazia da parte dell’Europa (come e’ di fattoaccaduto in Grecia) sarebbe un prezzo altissimo da pagaresull’altare della nostra irresponsabilita”’.

dab/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su