Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • P.A.: assunzione precari e Agenzia coesione territoriale, le novita’

colonna Sinistra
Lunedì 26 agosto 2013 - 21:10

P.A.: assunzione precari e Agenzia coesione territoriale, le novita’

(ASCA) – Roma, 26 ago – Stretta sul precariato, tagli allespese per ‘auto blu’ e consulenze, assunzione di vigili delfuoco, istituzione dell’Agenzia per la coesione teritoriale,superamento del Sistri. Questi i principali contenuti delpacchetto di norme sulla P.A. approvato dal Consiglio deiministri di oggi con un decreto legge e un disegno di legge.

”Mai piu’ precari nella Pubblica Amministrazione”. Ilministro della P.A., Gianpiero D’Alia, ha sintetizzato cosi’la ratio dei provvedimenti. Tra i nuovi principi introdottivi e’ infatti quello che prevede siano quelli a tempoindeterminato ad essere i contratti ‘tipici’ della P.A.. Inquesto senso vanno anche i capitoli dei provvedimenti cheriguardano i concorsi: sono infatti previste ”procedureselettive affinche’ si scelgano i migliori tra coloro i qualiabbiano avuto un contratto a tempo determinato per tre anninegli ultimi cinque”. Tra le risorse dedicate ai concorsi,le amministrazioni potranno riservare il 50% a procedureconcorsuali esclusive per i precari, mentre il restante 50%sara’ dedicato a concorsi liberi che tengano pero’ contodelle suddette procedure selettive. Il ministro della Salute,Batrice Lorenzin, ha fatto sapere che tali disposizioniavranno l’esito di stabilizzare circa 35.000 lavoratori tramedici, personale infermieristico, tecnici e altri 11 profiliprofessionali.

Il pacchetto P.A. portera’ inoltre all’assunzione perconcorso di oltre 1.000 vigili del fuoco. Prevista la proroga per un anno del taglio del 20% allaspesa per ‘auto blu’ e auto di servizio e del 10% per leconsulenze. D’Alia ha sottolineato che la P.A. ”non puo’permettersi 1 miliardo e 200 milioni di consulenze in unmomento come quello di oggi”. Introdotte quindi anchesanzioni per dirigenti e funzionari secondo il principio che”chi autorizza spese oltre il limite fissato nel decreto lepaga di tasca sua”.

Nasce la nuova ‘Agenzia per la coesione territoriale’ che,come spiegato dal ministro competente, Carlo Trigilia,serivira’ ”a rafforzre la capacita’ di coordinamentonazionale per un uso complessivo piu’ efficace dei fondieuropei”. Le norme sono state pensate in vista del nuovociclo 2014-2020 dei fondi Ue, per migliorare la capacita’italiana di spendere risorse in arrivo ”per circa 100miliardi di euro”, incluso il cofinanziamento italiano. Trele funzioni principali dell’Agenzia illustrate da Trigilia:monitoraggio e sorveglianza sistematica dell’andamento deiprogrammi operativi sui quali sono impegnati i fondi;attivita’ di sostegno alle autorita’ regionali e nazionaliimpegnate nella gestione dei fondi con il potenziamento dellacapacita’ del personale amministrativo di stesura e gestionedi bandi pubblici; assunzione, ”in condizioni particolari edettagliatamente pre-definite”, di compiti di gestionediretta di particolari programmi operativi e assunzione dipotere sostitutivo rispetto all’autorita’ di gestioneoriginaria che presenti gravi inadempienze. Infine le norme sulla P.A. prevedono anche la modifica ela semplificazione del Sistri, il Sistema di tracciabilita’dei rifiuti, al fine di superare le difficolta’ che haprodotto sino a ora senza gravare sulle imprese, comeaffermato dal ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando.

Solamente i produttori e i gestori di rifiuti pericolosisaranno direttamente coinvolti dal Sistri e la plateapassera’ da 40mila a 17mila soggetti. La Regione Campaniaavra’ una platea piu’ ampia e riguardera’ anche i rifiutisolido urbani. sgr/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su