Header Top
Logo
Giovedì 27 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Berlusconi: Cuperlo, decadenza atto dovuto. Pd non cedera’

colonna Sinistra
Venerdì 23 agosto 2013 - 09:59

Berlusconi: Cuperlo, decadenza atto dovuto. Pd non cedera’

(ASCA) – Roma, 23 ago – ”La decadenza di Berlusconi e’ unatto dovuto, scontato. La destra deve capire che noi nonpossiamo arretrare di un millimetro, perche’ ne andrebbe dimezzo la nostra concezione della democrazia”. Lo ha ribaditoin un’intervista a ‘Repubblica’, Gianni Cuperlo, candidatoalla segreteria del Pd. Questa l’unica strada possibilesecondo l’esponente Democratico, convinto che ”il Pd non sispaccehra’. Sul principio non cedera’. Dovesse cedere,semplicemente non ci sarebbe piu’ il Pd”. ”Irricevibile -secondo Cuperlo – e’ la concezione sostanziale dellademocrazia che ha questa destra, dove le regole e i principivengono dopo la realta’. Loro dicono: ‘abbiamo preso milionidi voti’. E da li’ fanno discendere la valutazione sulladecadenza. Ma non funziona cosi’. Se prendi milioni di votinon sei esentato dal rispetto della legge. Nel ‘900 questavisione e’ stata all’origine della distorsione dei valoridemocratici. Per questo non possiamo arretrare di unmillimetro”. In questa situazione il premier Letta ”hadifeso la responsabilita’ di essere al governo per affrontarel’emergenza economica che per me vuol dire redistribuirerisorse a chi e’ finito a terra, rappresentarci in Europa e,me lo lasci dire in queste ore terribili, anche guardare almondo e a un Medio Oriente segnato dalle tragedie in Egitto eSiria. Ma Letta ha anche spiegato che non siamo al governo aogni costo”, ha concluso Cuperlo.

brm/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su