Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • P.A.: al Cdm il decreto per precari e risparmi, Brunetta ipotizza rinvio

colonna Sinistra
Giovedì 22 agosto 2013 - 20:40

P.A.: al Cdm il decreto per precari e risparmi, Brunetta ipotizza rinvio

(ASCA) – Roma, 22 ago – Nessun prepensionamento per i lavoratori della Pubblica amministrazione dovrebbe essere previsto nei provvedimenti che saranno presentati domani al tavolo del Consiglio dei ministri dal ministro Gianpiero D’Alia. Questo, infatti, quello dei ventilati 200 mila prepensionamenti, e’ stato il tema piu’ dibattuto nella settimana che ha preceduto il primo Cdm del dopo-ferragosto. A dare rassicurazioni in tema di prepensionamenti lo stesso D’Alia, preannunciando inoltre le principali norme del Dl, ma anche il collega titolare del Lavoro, Enrico Giovannini, il quale ieri ha precisato che un ricambio nel settore dell’amministrazione pubblica serve, ma che per decidere lo strumento con il quale raggiungere lo scopo serve ancora una serie di analisi e valutazioni, in quanto il rischio sarebbe quello di creare disparita’ tra i dipendenti pubblici e quelli di aziende private. Tre saranno i provvedimenti all’esame della riunione dei ministri: un Decreto legge che prevede ”disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni”, un disegno di legge ”in materia di occupazione” e un Decreto presidenziale che consiste in un regolamento per le modalita’ di adozione del piano dei conti integrato nelle amministrazioni pubbliche. La proroga di un anno dei tagli del 20% per l’utilizzo delle auto blu e delle consulenze esterne sara’ compresa nel Decreto. Lo stesso vale per la riserva di concorso per una parte dei precari della Pubblica amministrazione, fino al 2015. Sarebbero inoltre comprese norme per limitare l’utilizzo dei lavoratori precari negli anni futuri. L’ex-ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, nonche’ attuale capogruppo alla Camera del Pdl, questa sera ha pero’ dichiarato che il decreto sulla P.a. ”non sara’ approvato”, ”perche’ il testo ufficiale del provvedimento non lo conosce nessuno”, sino ad ora sono circolate solamente bozze ufficiose, mentre ”su tematiche cosi’ importanti, o c’e’ il consenso preventivo dell’intera coalizione su testi definiti, oppure meglio rinviare”. Brunetta offre la disponibilita’ del Pdl a fornire ”il contributo per risolvere una volta per tutte il problema degli assetti del personale della Pubblica amministrazione”, ma dice non ”con le irresponsabili stabilizzazioni”. sgr/sat/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su