Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Dl Fare: D’Alia, online guida semplificazione, inizia fase attuazione

colonna Sinistra
Martedì 20 agosto 2013 - 12:32

Dl Fare: D’Alia, online guida semplificazione, inizia fase attuazione

(ASCA) – Roma, 20 ago – ”Con la pubblicazione in GazzettaUfficiale della legge 9 agosto 2013 inizia l’importante fasedi attuazione delle nuove norme: il decreto, infatti,contiene misure di semplificazione e di riduzione degli oneriburocratici per cittadini e imprese che contribuiranno arecuperare lo svantaggio competitivo dell’Italia e a liberarerisorse per la crescita e lo sviluppo del Paese”. E’ quantodichiara il ministro per la pubblica amministrazione e laSemplificazione Gianpiero D’Alia.

”Le norme sono importanti, ma non bastano: persemplificare occorre cambiare i comportamenti quotidianidelle amministrazioni. Per questo e’ essenziale – sottolineail Ministro D’Alia – che cittadini e imprese siano informatidelle nuove opportunita’ che la legge offre loro. La Guidaalle semplificazioni del DL del Fare, realizzata dalDipartimento della Funzione, e’ uno strumento messo adisposizione di tutti per conoscere e far valere i lorodiritti”. La guida, si legge nella nota di D’Alia, contiene ladescrizione di semplificazioni, che sono frutto delleattivita’ di misurazione degli oneri burocratici e diconsultazione dei cittadini, delle imprese e delle loroassociazioni condotte dal Dipartimento della FunzionePubblica. Oltre a interventi di carattere generale,indispensabili per dare certezza ai tempi di conclusionedelle pratiche, quali l’indennizzo automatico e forfettario,vi sono numerose misure che consentiranno di ridurre i costiburocratici, di contribuire a rimettere in moto gliinvestimenti e di agevolare la ripresa in settori chiavequali, ad esempio, l’edilizia.

Il decreto del Fare interviene su adempimenti burocraticiche hanno un costo stimato in circa 7,7 miliardi di euroall’anno per le PMI. Sono gia’ stati quantificati risparmistimati in circa 500 milioni di euro all’anno. La stimapreliminare dei risparmi sara’ integrata con lacollaborazione delle associazioni imprenditoriali attraversoapprofondimenti mirati, anche sulla base dell’esperienzaattuativa.

red/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su