Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Berlusconi: Lupi, no a pregiudiziali, Pd sia responsabile (Corsera)

colonna Sinistra
Martedì 20 agosto 2013 - 09:26

Berlusconi: Lupi, no a pregiudiziali, Pd sia responsabile (Corsera)

(ASCA) – Roma, 20 ago – No a ”posizioni pregiudiziali eaprioristiche” di chi ”senza neanche aver esaminato ilcaso, aver letto le carte, aver ascoltato la relazione delrelatore ha deciso che si debba votare per la decadenza dasenatore di Silvio Berlusconi, che oltre ad essere unparlamentare e’ il leader di una forza politica votata damilioni di elettori: sembra che l’unico obiettivo sia tornatoad essere quello dell’abbattimento del nemico, e questo e’totalmente inaccettabile e irresponsabile”. Lo afferma ilministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, inun’intervista al Corriere della Sera.

”Noi abbiamo sempre detto che il governo va avanti seattua i provvedimenti per i quali e’ nato, ma anche se sicercano convergenze su temi che possono essere in principioanche divisivi per forze diverse”, spiega Lupi.

Sulla decadenza di Berlusconi, continua Lupi, ”chiediamoche in giunta si discuta in tempi seri, approfonditamente econ grande consapevolezza di quello che comporta una normache potrebbe espellere dalla vita politica il nostro leaderin un momento storico in cui lo scontro tra giustizia epolitica e’ evidente e conclamato, e necessita di essereriequilibrato”. La legge Severino ”l’abbiamo votata, ma e’la prima volta che si applica. E’ giusto o no che si apra undibattito sulla retroattivita’, sulla costituzionalita’ dialcuni punti? O e’ pensabile che si liquidi con un’alzata dispalle e una decisione preconcetta il tema enorme ecertamente politico del destino del leader del centrodestra?Se e’ il bene comune che cerchiamo, la responsabilita’ deveessere nostra come loro”. E su Napolitano chiarisce: ”Il capo dello Stato ha lanostra totale fiducia, e’ un punto di riferimentoineliminabile e nessuno di noi e’ minimamente pentito diaverlo votato. E’ ovvio che la nota non e’ per noi un puntodi arrivo ma l’apertura di un percorso a riflessioniimportanti che tutti insieme dobbiamo fare. Nessuno di noi lotira per la giacca, la nostra e’ piuttosto la richiesta cheil ruolo di garanzia e di equilibrio mostrato dal presidentein questo momento cosi’ difficile continui nei passaggidelicatissimi che ci attendono, a partire da quello dellagiunta per elezioni”.

red-ceg/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su