Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Tangenti: Sisto (legale Fitto), sentenza non sta ne’ cielo ne’ terra

colonna Sinistra
Venerdì 16 agosto 2013 - 18:53

Tangenti: Sisto (legale Fitto), sentenza non sta ne’ cielo ne’ terra

(ASCA) – Roma, 16 ago – ”Le sentenze si dice che vannorispettate. Ve ne sono alcune, come questa su Raffaele Fitto,che possono essere solo formalmente rispettate”. Lo sostieneFrancesco Paolo Sisto, avvocato difensore del deputato delPdl Raffaele Fitto, dopo la pubblicazione delle motivazionidella sentenza con la quale il 13 febbraio 2013 l’ex-ministro e’ stato condannato a quattro anni direclusione per corruzione. ”La corsa contro il tempo – aggiunge Sisto – per emetterela condanna in piena campagna elettorale stride vistosamentecon la prescrizione per gli stessi reati maturatasi duranteil tempo di ben sei mesi chiesto dal Tribunale per ildeposito della motivazione. Sentenza a rotta di collo,motivazione alla moviola, con contestuale prescrizione deireati: su questo significativo canovaccio, si innesta unamotivazione surreale, appiattita ciecamente sull’accusa esulle indagini durate otto anni (chi e’ il responsabile dellaintervenuta prescrizione?), che non ha visto e sentito quantoaccaduto in dibattimento”.

”Un finanziamento al partito, e non a Fitto – prosegue – riconosciuto come del tutto regolare per forme e modalita’, analogo a decine di finanziamenti versati ad altri partiti dallo stesso soggetto, diventa incredibilmente illecito e tangente perche’ Angelucci vince una gara, pure ritenuta regolare, con numerosi partecipanti, senza un ricorso al Tar, istruita e gestita interamente dall’Ares, il cui Dirigente e’ stato assolto perche’ il fatto non sussiste!”. com-sgr/sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su