Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Cultura: Trigilia, priorita’ prossimi fondi Ue. Bronzi Riace aperti 2014

colonna Sinistra
Venerdì 16 agosto 2013 - 10:47

Cultura: Trigilia, priorita’ prossimi fondi Ue. Bronzi Riace aperti 2014

(ASCA) – Roma, 16 ago – Il museo di Reggio Calabria cheospita i Bronzi di Riace restaurati ”verra’ inauguratoprobabilmente a gennaio del prossimo anno”. Lo ha detto ilministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia,intervenendo alla trasmissione Unomattina Estate, sul temadella valorizzazione del patrimonio culturale italiano cherappresentera’ ”l’asse prioritario” del prossimo ciclo difondi Ue, anche se il problema da superare non e’ solofinanziario ma ”prima di tutto organizzativo, dimentalita”’.

”E’ stato fatto un ottimo restauro nel museo di ReggioCalabria, che verra’ inaugurato probabilmente a gennaio delprossimo anno”, ha detto Trigilia. ”Noi – ha proseguito -stiamo lavorando proprio per cercare di valorizzare, dalpunto di vista della fruizione, questa straordinaria risorsacostituita dai i bronzi di Riace. Ma il problema – haevidenziato il Ministro – non e’ solo Reggio Calabria, e’ ilMezzogiorno che e’ ricco in termini di dotazione di benculturali e ambientali e noi dobbiamo sforzarci divalorizzare queste risorse”.

L’esponente del governo Letta ha quindi spiegato che ”ilproblema non e’ solo finanziario, e’ un problema prima ditutto organizzativo, di mentalita’, di consapevolezza daparte delle classi dirigenti locali”.

In tale quadro, ”stiamo lavorando per cercare disfruttare al meglio il nostro patrimonio e posso dire che ilprossimo ciclo di fondi europei che parte a gennaio 2014avra’ come asse prioritario proprio la valorizzazione deibeni culturali e ambientali”, ha annunciato il ministrodella Coesione territoriale, ricordando che l’Italia ha ”ilpiu’ alto numero di siti Unesco e abbiamo un patrimonio chenella comparazione con altri paesi e’ evidentemente unarisorsa straordinaria”. Proponendo il paragone tra Siracusa, Ravenna e Pisa,Trigilia ha osservato come ”sono dei posti che hanno unadotazione di beni culturali simili ma una fruizione moltodiversa, molto piu’ alta per Ravenna e Pisa. Il problema none’ solo economico – ha insistito il Ministro – e’ lacapacita’ dei soggetti che sono sul territorio pubblici eprivati, di darsi una strategia, di fare dei servizi, di fareformazione, di fare una buona promozione. E’ questo che noidobbiamo cercare di fare con il prossimo ciclo di fondi,stimolare questa capacita’ di strategia”, ha concluso ilMinistro.

com-stt/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su