Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Costalli (MCL), basta dibattiti stucchevoli. Priorita’ al lavoro

colonna Sinistra
Martedì 13 agosto 2013 - 15:47

Imu: Costalli (MCL), basta dibattiti stucchevoli. Priorita’ al lavoro

(ASCA) – Roma, 13 ago – ”Basta col dibattito che stadiventando persino stucchevole sull’Imu, questione purimportante ma sulla quale in un momento cosi’ drammatico perla nostra economia e’ assolutamente irresponsabile arrivare aminacciare la crisi di governo”. E’ quanto ha affermato ilPresidente del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL), CarloCostalli.

”L’economia in Europa registra in questa fase timidisegnali di ripresa e, secondo l’Istat, cio’ vale anche perl’Italia”, ha continuato Costalli. ”La questione pero’ e’:ripartiranno anche le assunzioni? Non e’ scontato che siacosi’ e su questo tema, assolutamente prioritario, tuttidobbiamo sentirci impegnati. Fin qui in Italia ben poco si e’fatto: l’esperienza degli altri Paesi europei segnala che lavia maestra per aiutare i giovani passa attraverso lepolitiche di formazione e i servizi per l’impiego. Il premierLetta ed il ministro del lavoro Giovannini lo sanno bene. Perquesto e’ importante sfruttare al meglio il programma”Garanzia per i giovani’, cofinanziato dall’ UE a partiredal 2014 e incentrato sulla transizione scuola-lavoro”.

Secondo il Presidente del MCL, ”per far si che la ripresaporti nuovo lavoro occorrono anche politiche capaci dirilanciare i comparti occupazionali che sono stati piu’colpiti dalla crisi: innanzitutto le piccole e medie impresee i servizi. In altri Paesi europei il settore terziario hatenuto piu’ che in Italia”.

”Quali sono i colli di bottiglia che ci impediscono disviluppare i servizi e il loro potenziale di occupazione,soprattutto al sud? Bisogna approfondire questo tema senzailludersi che la auspicabile ripresa dell’industria possarisolvere, da sola, l’emergenza lavoro. Il primo appuntamentoimportante per il governo, e utile per rilanciare il binomiocrescita-lavoro, e’ la legge di stabilita’ prevista persettembre: sara’ quello il momento per definire obbiettivi erisorse, e noi su questo punto incalzeremo costantemente ilgoverno”, ha detto ancora Costalli. ”Sempre che nelfrattempo non sia stata minata, irreversibilmente, lastabilita’ del governo, con gli esiti economicamentedrammatici che si possono immaginare (certo pagheremmo anchel’Imu, con buona pace dei falchi che tutti i giorni invocanole elezioni)”.

com-ceg/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su