Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sardegna/elezioni: primarie sotto l’ombrellone per il Pd. Sei candidati

colonna Sinistra
Venerdì 9 agosto 2013 - 12:50

Sardegna/elezioni: primarie sotto l’ombrellone per il Pd. Sei candidati

(ASCA) – Cagliari, 9 ago – Confermate le primarie sullespiagge del Pd sardo. Per scegliere lo sfidante diCappellacci (il presidente uscente di centrodestra,insidiato, per altro, a suo volta da un ex presidente dellastessa area, Pili), il Partito Democratico si appresta ad unaconta tutta interna alle sue diverse anime, una sorta dicongresso regionale. I diversi potentati hanno schieratociascuno propri campioni per pesare la rispettiva forza egiungere poi ad una intesa per il ballottaggio che appare, aquesto punto, inevitabile, tra i primi due votati. Eccoquindi, a conferma dei rumors della vigilia, l’eurodeputataFrancesca Barracciu, sulla cui candidatura, a sorpresaconverge anche Renato Soru. Seguono poi il presidente dellaProvincia di Nuoro, Roberto Deriu, il sindaco di Sassari,Gianfranco Ganau, Andrea Murgia (dovrebbe rappresentare nellaconta le posizioni di Pippo Civati). Alla ricerca divisibilita’ elettorale per le rispettive formazioni politichehanno annunciato poi la presenza (compito delle vacanze sara’la raccolta delle firme che convalideranno le candidaturereali il prossimo 2 settembre), Simone Atzeni (Psi) eMaurizio Piras (Idv, ma il partito sembra impegnato nellabattaglia per primarie aperte e non limitate alla solitariacompetizione interna al Pd).

Sel, Idv, Upc, Verdi e Centro Democratico, potenzialipartner del centrosinistra sono apparsi nei giorni scorsifortemente irritati per queste primarie ”confezionate incasa” dal Pd del Segretario regionale Silvio Lai. Percercare di attenuare il contrasto, il Pd starebbesollecitando candidature da queste aree politiche, perlegittimare il processo delle primarie, offrendoesclusivamente per gli altri partiti della potenzialecoalizione la possibilita’ di aggiungere candidature entro il2 settembre senza necessita’ di raccolta delle firme. Unadecisione in proposito potrebbe essere presa in giornata dalComitato dei garanti chiamato a presiedere il processo delleprimarie. Sin qui, dunque, nessuna apertura dalcentrosinistra a candidature della societa’ civile, neltentativo di colmare il divario con il centrodestra.

Nel frattempo si manifestano iniziative degli indipendentie degli ”indipendentisti”. Michela Murgia, scrittrice, acui sembra guardare con simpatia il gruppo editoriale diRepubblica, ha da tempo avanzato il suo progetto con ProgRes(Progetu Republica Sarda), mentre Sardigna NatzioneIndipedentzia ed il Movimento artigiani hanno aperto undialogo per un fronte comune con Psd’Az, partito dei sardi,Rossomori ed altri gruppi minori. bef/sat

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su