Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: Epifani, Assemblea 20 e 21 settembre, il 24 novembre le primarie. Letta, uniti o salta tutto

colonna Sinistra
Giovedì 8 agosto 2013 - 21:23

Pd: Epifani, Assemblea 20 e 21 settembre, il 24 novembre le primarie. Letta, uniti o salta tutto

(ASCA) – Roma, 8 ago – Le date alla fine sono state comunicate durante la riunione della Direzione: l’assemblea del Pd per fissare le regole delle primarie si terra’ il 20 e il 21 settembre, le primarie per l’elezione del nuovo segretario del partito sara’ il 24 novembre, o comunque entro novembre, come e’ stato successivamente precisato da una nota dell’ufficio stampa del partito perche’ da regolamento e’ l’Assemblea che deve decidere. La Direzione, iniziata a Montecitorio intorno alle 20, e’ stata lampo. Ha preso la parola il segretario Guglielmo Epifani che ha provato a ricompattare il partito. La situazione attuale ”richiede che il governo possa procedere senza logoramenti, fibrillazioni e compiere scelte piu’ efficaci”. Tenendo presente che, comunque, si tratta di un ”governo di servizio” e non di ”pacificazione”. Piu’ categorico il premier Enrico Letta: ”O il partito sara’ unito o crolla tutto il sistema”. Nello stesso tempo il segretario ha tenuto il punto sulla condanna di Berlusconi: ”Abbiamo aspettato la sentenza della Cassazione senza speculazioni di parte. Abbiamo detto poi con onesta’ tutte le cose che andavano dette: le sentenze si rispettano e si applicano”. Nel corso della riunione non sono pero’ mancate le polemiche. Il discorso di Epifani sui prossimi appuntamenti del Pd e’ apparso vago ai renziani. ”Il congresso – ha affermato il segretario – deve aiutare a definire un progetto per l’Italia e una speranza per un Paese che l’ha persa. Confermo tutto: tempi e funzione del congresso. La commissione ha fatto uno sforzo molto serio di condivisione che consentira’ di consegnare all’assemblea nazionale le proposte di modifica delle regole congressuali”. Il primo a far sentire il suo disappunto e’ stato il senatore Andrea Marcucci: ”La montagna infine ha partorito un topolino. Non sono servite svariate riunioni della Direzione del Pd ed una commissione insediata ad hoc per stabilire una cosa elementare: la data del congresso”. Cosi’, secondo quanto si apprende, Marina Sereni, ha precisato che una data ci sarebbe ed e’ quella del 24 novembre ma poco dopo l’ufficio stampa del Pd e’ intervenuto chiarendo in una nota che ”l’indicazione politica” di Epifani ”e’ di fare tutto, compatibilmente con le modifiche statutarie che si decidera’ di adottare, entro novembre”. In sostanza un modo per dire che primarie dipenderanno dall’Assemblea di settembre. ceg/lus/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su