Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Tav: Cicchitto, in commissione garantiti i diritti della minoranza

colonna Sinistra
Martedì 6 agosto 2013 - 20:35

Tav: Cicchitto, in commissione garantiti i diritti della minoranza

(ASCA) – Roma, 6 ago – ”Oggi la commissione Esteri dellaCamera si e’ riunita per oltre otto ore di fila per esaminarein sede referente il disegno di legge di ratificadell’accordo italo-francese sulla Torino-Lione. La quasitotalita’ del tempo e’ stata utilizzata dal Movimento CinqueStelle, grazie al fatto che l’Ufficio di presidenza,comprendendo il rilievo politico annesso all’argomento daquel gruppo parlamentare, ha destinato un’intera giornata dilavoro all’esame degli emendamenti. A questo proposito, mipreme sottolineare di averne dichiarati ammissibili oltre 30,adottando un indirizzo particolarmente estensivo rispettoall’oggetto che e’ quello della ratifica di un accordointernazionale”. Lo afferma Fabrizio Cicchitto, presidentedella Commissione Esteri della Camera, rilevando che ”e’infatti di tutta evidenza il fatto che la Commissione Esterinon puo’ essere chiamata a rifare il processo decisionale cheha portato alla progettazione della Torino-Lione e chel’Assemblea della Camera ha ribadito non piu’ tardi delloscorso 5 giugno votando una serie di mozioni che impegnano,tra l’altro, il governo a concludere il piu’ rapidamentepossibile l’iter di ratifica”.

”Ciononostante – continua Cicchitto – tutti i componentidella Commissione del Movimento Cinque Stelle sonointervenuti quando hanno voluto su ciascun emendamento edanche a 26 componenti di altre Commissioni e’ stata concessala parola nei termini regolamentari che prevedono, per lasede referente, l’applicazione di criteri di economiaprocedurale”.

”Quanto al merito degli emendamenti, le piu’ chelegittime preoccupazioni in materia di ambiente e di salute -rileva ancora – sono infatti tutte prese in carico dalgoverno e dalla sua maggioranza e non avrebbero tratto alcunrafforzamento da una previsione legislativa meramente formalenell’articolato di un disegno di legge di ratifica”.

”Sono, pertanto, convinto – conclude – di avere garantitoil pieno rispetto del diritto della minoranza ad esprimersiin seno alla Commissione da me presieduta e di quello dellamaggioranza di portare avanti il procedimento, cosi’ comeintendo fare nelle successive fasi di esame che riguarderannola valutazione dei pareri che saranno resi dalle Commissionicompetenti in sede consultiva e quindi il conferimento delmandato al relatore a riferire in Assemblea”.

com-ceg/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su