Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Quirinale: Grillo, Napolitano faccia un passo indietro e passi testimone

colonna Sinistra
Martedì 6 agosto 2013 - 13:32

Quirinale: Grillo, Napolitano faccia un passo indietro e passi testimone

(ASCA) – Roma, 6 ago – ”Napolitano ci ha provato. Luivoleva, vuole, lo status quo, la stabilita’ politica. Hacreduto che un governo delle larghe intese potesse impedireil crollo del Paese. Invece ha ottenuto l’effetto contrario.

Gli chiedo un passo indietro, il passaggio del testimone a unaltro presidente che decidera’ se sciogliere le Camere oproporre scenari di governo diversi da quello attuale che e’insostenibile come Napolitano stesso probabilmenteammetterebbe in privato. Ci sono sempre alternative, signorPresidente, e oggi e’ necessario voltare pagina”. Lo scrivesul suo blog il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo,che nel post dal titolo ‘Napolitano, un passo indietro’, incui vengono chieste le dimissioni del Capo dello Stato.

Secondo Grillo ”e’ stato un doppio azzardo voler rimanereper un altro settennato e accettare un governo condizionatoda Berlusconi imputato in piu’ processi che, fosse solo perla statistica, poteva diventare un pregiudicato in brevetempo. Napolitano deve prendere atto che in entrambi i casiqueste sue decisioni si sono rivelate un rischiomaldestramente calcolato. Non voglio, ne’ mi interessa,mettere in discussione la buona fede del presidente dellaRepubblica, ma le sue decisioni – ha sottolineato Grillo -hanno consegnato il Paese all’immobilita’ per mesi mentrel’economia franava”. ”Napolitano – ha spiegato – e’ un signore che fa politicadal dopoguerra, in Parlamento dal 1953, conosce deputati,senatori, ministri come un anziano maestro di scuolaconoscerebbe ad uno ad uno i suoi ex allievi. E’ l’ultimo deipolitici della Prima Repubblica ancora sulla scena, dopo lascomparsa di Andreotti, Cossiga e di tanti altri. E’, che lovoglia o meno, il vero punto di riferimento di un Governo dinani. Un’alternanza al Quirinale avrebbe prodotto uncambiamento, un’uscita da una situazione cristallizzata,cosi’ non e’ stato. Ma nessuno, e Napolitano lo sa meglio dialtri, e’ insostituibile. Lui e’ oggi, che lo voglia o meno,il garante di una situazione politica destinata al fallimentoche ha consentito e avallato”, ha concluso Grillo.

brm/lus/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su