Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola: Anci, ok in Conferenza Unificata su edilizia e sezioni primavera

colonna Sinistra
Giovedì 1 agosto 2013 - 17:23

Scuola: Anci, ok in Conferenza Unificata su edilizia e sezioni primavera

(ASCA)- Roma, 1 ago – Disco verde dell’ANCI all’intesa, conil Ministero dell’Istruzione Universita’ e Ricerca, MinisteroInfrastrutture e Trasporti, Regioni ed Upi, per l’attuazionedei piani di edilizia scolastica, sancita oggi, durante lariunione della Conferenza unificata, alla presenza deiministri Delrio e Carrozza.

Le priorita’ strategiche, le modalita’ e i termini perl’approvazione dei piani saranno determinati con decreto delMIUR, sentito il MIT, in sede di Conferenza Unificata, sara’successivamente la stessa conferenza a dare il via libera perl’avvio dei piani.

I piani predisposti dalle Regioni, in base alle indicazionidi Comuni e Province, dovranno tener conto nei limiti delpossibile delle opere immediatamente cantierabili, questounitamente alla assegnazione delle risorse direttamente aiComuni e alle Province beneficiari degli interventi,consentira’ uno snellimento delle procedure ed un piu’ veloceavvio degli interventi. L’intesa prevede inoltre il completamento dell’anagrafedell’edilizia scolastica, strumento fondamentale, come sempresostenuto dall’ANCI, per una adeguata programmazione degliinterventi. E’ stato poi riattivato l’ Osservatorio gia’ previsto dallalegge 23/96 per la definizione di apposite linee guida perelaborazione del piano nazionale e regionale, che si avvarra’di apposito organo tecnico, che avra’ funzioni di verifica econtrollo sugli interventi segnalati nei piani regionali conle informazioni presenti nell’anagrafe dell’ediliziascolastica. L’ANCI auspica quindi che quanto prima il Governo riesca arecuperare risorse sufficienti per tale finalita’ e che, comeaffermato dal Ministro Carrozza in Conferenza, sia avvii unanuova stagione dell’edilizia scolastica. Parere favorevole e’ stato inoltre espresso dairappresentanti dell’ANCI allo schema di accordo quadro sullesezioni primavera previste dalla legge n. 296/2006. Per l’ANCI l’esperienza delle sezioni primavera deve superarel’attuale fase sperimentale per consolidarsi, ancheattraverso un indispensabile sostegno finanziario che neconsenta la necessaria diffusione sul territorio. Si trattadi servizi che continuano ad essere fortemente richiestidalle famiglie ed apprezzati dagli amministratoti locali,perche’ consentono, di ottimizzare strutture gia’disponibili, riducendo i costi del servizio educativo e ilcontributo delle famiglie. Le ”Sezioni primavera’, giunte alsettimo anno di attuazione, hanno infatti consentito diaccogliere circa 25 mila bambini. L’ANCI, in sede diConferenza, ha rinnovato la richiesta di un adeguato sostegnofinanziario, necessario non solo a sviluppare al massimo lapresenza sul territorio delle sezioni primavera, ma anche asostenere lo sviluppo di questa esperienza in terminiquantitativi e qualitativi.

com/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su