Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Berlusconi: condanna ora e’ definitiva ma nessun rischio carcere

colonna Sinistra
Giovedì 1 agosto 2013 - 20:54

Berlusconi: condanna ora e’ definitiva ma nessun rischio carcere

(ASCA) – Milano, 1 ago – La condanna, ora, e’ definitiva: 4anni di carcere per frode fiscale, ridotti a uno soltanto pereffetto dell’indulto. I giudici della Corte di Cassazionehanno confermato la validita’ delle sentenze emesse a caricodi Silvio Berlusconi nei primi due gradi di giudizio. L’unicadifferenza, rispetto al verdetto d’Appello, sta nell’entita’della pena accessoria. I 5 anni di interdizione dai pubbliciuffici sono stati giudicati sproporzionati dalla SupremaCorte, che ha disposto un nuovo processo d’appello”limitatamente” per il ricalcolo della pena accessoria. Ilsostituto procuratore della Cassazione, Antonio Mura, nellasua requisitoria aveva chiesto uno sconto di due anni. Ma igiudici in ermellino, come da prassi, non si sonopronunciati, limitandosi a ravvisare questo ‘vizio’ e arimandare la questione a un giudice di merito. Per Silvio Berlusconi, e’ comunque uno dei peggioriscenari tra quelli possibili. Il verdetto della Cassazionenon lo fa decadere da Senatore. Ma resta l’onta di unacondanna definitiva per un reato come la frode fiscale da 7,3milioni di euro. Tre dei quattro anni di condanna sonocoperti da indulto. Resta un anno di pena. Tuttavia – e’ beneprecisarlo – Berlusconi non finira’ mai in carcere. Per tuttii condannati in possesso di determinati requisiti (condannapari o inferiore ai 3 anni, eta’ superiore ai 70 anni) ilcodice prevede infatti pene alternative. E’ il suo caso.

Cosi’, quando il verdetto della Cassazione sara’ trasmesso aMilano e la Procura emettera’ l’ordinanza d’arresto(procedura che avvera’ presumibilmente nelle prossimesettimane), questa restera’ di fatto ‘congelata’ fino al 15settembre causa la pausa feriale della giustizia.

Soltanto una volta terminata la sospensione feriale, i legalidi Berlusconi potranno presentare richiesta di affidamento aiservizi sociali. Avranno 30 giorni di tempo per farlo. Sipotrebbe cosi’ arrivare al 15 ottobre. Ma un altro scenarioe’ possibile. Berlusconi potrebbe decidere di non presentarenessun richiesta di affidamento. Otterrebbe comunque idomiciliari, concessi di prassi a tutti gli over 70. Tutteprocedure che comunque non scatteranno prima di meta’ottobre. fcz/mar/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su