Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Rai: Anzaldi (Pd), azienda chiarisca misure per rilancio Radio

colonna Sinistra
Martedì 30 luglio 2013 - 15:12

Rai: Anzaldi (Pd), azienda chiarisca misure per rilancio Radio

(ASCA) – Roma, 30 lug – ”I vertici della Rai chiariscanoquali misure vengono messe in campo per il risanamento e ilrilancio di Radio Rai, alla luce dell’allarme lanciato daldirettore generale Luigi Gubitosi nell’audizione in Vigilanzalo scorso 4 luglio e la successiva minaccia di sciopero delCdr”. E’ quanto chiede il deputato del Partito democraticoMichele Anzaldi, segretario della commissione di VigilanzaRai, annunciando la presentazione di un’interrogazione. ”Secondo i dati diffusi da Gubitosi – aggiunge Anzaldi -il costo complessivo del settore radiofonico e’ di 117milioni, i ricavi commerciali sono stati 36 milioni, facendoregistrare una contrazione in un anno di ben il 23 %. Dasegnalare, in questo contesto, la caduta di Radio Uno dalprimo a sesto posto nella classifica degli ascolti, oltrealla chiusura di trasmissioni storiche premiate dagli ascoltiche non sarebbero state adeguatamente rimpiazzate. Il Cdr delGiornale Radio ha poi lamentato l’assenza di un serio pianodi riordino tecnologico, editoriale e organizzativo, per unastruttura che conta 185 giornalisti e cento tra programmisti,autori e tecnici”. ”E’ passato quasi un mese dall’audizione di Gubitosi inVigilanza – spiega ancora il deputato Pd – e dall’allarmelanciato da Cdr. Visto che lo sciopero non e’ stato ancoradichiarato ufficialmente, e’ opportuno che venga chiaritaquale e’ la situazione attuale della Radio e se sono statipresi provvedimenti per risanare e rilanciare il settore, apartire dal Giornale Radio”. com-ceg/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su