Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • SC-Udc: costruire un nuovo soggetto popolare per rinnovo politica

colonna Sinistra
Venerdì 26 luglio 2013 - 13:18

SC-Udc: costruire un nuovo soggetto popolare per rinnovo politica

(ASCA) – Roma, 26 lug – Dare vita a un nuovo soggettopolitico che sia popolare e che guardi all’Europa. Questo e’il senso dell’incontro ‘Per l’Italia, per l’Europa. Qualiidee, quale popolarismo’, promosso da parlamentari dell’Udc edi Scelta civica al Tempio di Adriano a Roma.

Un futuro che deve comunque avere continuita’ con ilpassato, sottolinea il capogruppo di Scelta Civica allaCamera Lorenzo Dellai, secondo il quale bisogna ricercare”un nuovo popolarismo postdemocristiano”. Ma, aggiunge,”non servono solo capacita’ politiche e leadership, serveanche una identita’, un riferimento, uno spessore identitarioche leghi tutte le diverse esperienze per dare un segno dicontinuita’ con il passato. Io penso che prima di tutto c’e’l’esigenza di dare spessore alla politica e che siamo tuttiinteressati a ricostruire la politica dando vita a unsoggetto politico nuovo e a una forza politica nuova”.

Per l’ex ministro della Salute e deputato di SceltaCivica, Renato Balduzzi, ”perche’ vi sia una rilevanza veradei cattolici in politica ci vuole un nuovo soggetto e unanuova identita’ di cultura politica. Non possiamo continuarea dire che bisogna fare cultura politica, dobbiamo cominciarea farla”.

Il ministro della Pubblica amministrazione ed esponentedell’Udc, Gianpiero D’Alia, guarda all’Europa. ”Mentre glialtri continenti crescono – dice – in Europa non succedenulla anzi, c’e’ un aggravarsi della situazione. Ci dicono:’Dobbiamo farlo perche’ lo ha detto l’Europa’, ma le regoleeuropee vengono dettate da chi si trova in una situazioneeconomica piu’ forte. Se non siamo nelle condizioni di farcambiare idea all’Europa non riusciremo a crescere e per farequesto c’e’ bisogno di partiti nuovi a livello europeo e alivello nazionale altrimenti la Terza Repubblica sara’peggiore della Seconda. Questa riflessione deve essere ilpunto di partenza di una discussione franca fuori dai vincolidi partito. Non ci sono piu’ un centrodestra e uncentrosinistra, bisogna costruire un nuovo progettopolitico”.

ceg/fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su