Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Imu: Brunetta, Fassina persevera nel confondere le carte

colonna Sinistra
Giovedì 25 luglio 2013 - 15:17

Imu: Brunetta, Fassina persevera nel confondere le carte

(ASCA) – Roma, 25 lug – ”Il viceministro Stefano Fassinainsiste, per l’ennesima volta, con la sua tesi sbagliatasull’Imu e dichiara che: ”si puo’ cancellare l’aumentodell’Iva lasciando l’Imu sul 15% degli immobili di maggiorvalore perche’ cosi’ si recupera un gettito di due miliardidi euro’. La bugia di Fassina la abbiamo gia’ ascoltata econtestata troppe volte e non meriterebbe risposta, ma non sipuo’ lasciar crescere di nuovo confusione e incertezza nellefamiglie e nell’economia”. Lo afferma Renato Brunetta,presidente dei deputati del Pdl.

”Il calcolo di Fassina e’ semplice – spiega Brunetta – esi basa sui dati dei versamenti Imu 2012 del Ministerodell’Economia. A superare la soglia dei 400 euro diversamento per la prima casa sono il 14,86% deicontribuenti.

Il valore versato da queste famiglie e’ pari al 46,32% deiquattro miliardi complessivi di Imu per l’abitazioneprincipale. Ma ricordo a Fassina che l’entita’ dell’importoversato per l’Imu non ha nulla a che vedere con il valorereale della casa poiche’ dipende dal valore catastale. Tremiliardi e mezzo di euro, dei quattro complessivi del gettitoImu, sono versati da contribuenti con un reddito lordoinferiore a 55.000 euro. Pagare molto per una prima casa nonvuol dire essere ricchi ma solo subire una tassazioneingiusta”.

”Lo dice lo stesso Ministero di Fassina quando scrive chele attuali rendite producono una diffusa iniquita’, che conl’Imu e’ aumentata, e che una valutazione catastale iniquatrasferisce i suoi effetti anche sull’accesso alleprestazioni sociali aumentando la disuguaglianza. La nostrabattaglia per l’eliminazione dell’Imu e’ una battaglia digiustizia e di equita’, senza una seria riforma complessivadella tassazione immobiliare qualsiasi modifica all’impiantoattuale non puo’ che diminuire la credibilita’ della politicae del governo. Non ce lo possiamo permettere, per questoinvito Fassina a rimboccarsi le maniche a disertare qualcheconvegno e a presentare una proposta su cui, seriamente,confrontarci”, conclude Brunetta.

com-ceg/lus/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su