Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Immigrati: Gal Senato presenta ddl, ius soli ma a partire dai 16 anni

colonna Sinistra
Giovedì 25 luglio 2013 - 12:22

Immigrati: Gal Senato presenta ddl, ius soli ma a partire dai 16 anni

(ASCA) – Roma, 25 lug – Il diritto di cittadinanza aicittadini stranieri nati in Italia ma a partire dalsedicesimo anno di eta’. E’ quanto prevede il disegno dilegge presentato dai senatori del gruppo Grandi Autonomie eLiberta’, a prima firma di Laura Bianconi e sottoscritto daMario Ferrara, Antonio Scavone, Giovanni Bilardi, GiovanniMauro, Giuseppe Compagnone, Lucio Barani, Luigi Compagna ePaolo Naccarato. Il provvedimento intende modificare la leggein materia di cittadinanza (il secondo comma dell’art. 4,della legge 5 febbraio 1992, n. 91) ed e’ composto da un soloarticolo. ”Lo straniero nato in Italia – si legge nel provvedimento- diviene cittadino: a) se, al raggiungimento dei sedicianni, abbia risieduto legalmente senza interruzioni nelterritorio della Repubblica; b) se, al raggiungimento dellamaggiore eta’, dichiari di voler acquistare la cittadinanzaitaliana e, a tale data, risieda legalmente da almeno cinqueanni nel territorio della Repubblica”. Dunque, la proposta e’ volta – si legge in una nota – adintrodurre l’acquisto della cittadinanza italiana secondo ilprincipio dello ius soli, sganciandolo dall’elementovolontaristico e anticipandone l’operativit a’. Si vuolepero’ evitare che il semplice fatto di nascere in Italiapossa comportare automaticamente l’acquisto dellacittadinanza, ipotesi di ius soli puro, che non e’ previstoin alcun paese europeo e che comporterebbe grossi problemi,specie se il nucleo familiare non e’ stabile o e’ da pocotempo in Italia. Invece, essere italiani al sedicesimo annidi eta’, spiegano i senatori nella relazione introduttiva alddl, ”potrebbe comportare benefici in relazione allosvolgimento di attivita’ lavorative in Italia (concorsipubblici o svolgimento del servizio militare)”. Infine, ilnuovo articolato prevede che i procedimenti amministrativi diconcessione della cittadinanza, ovvero le dichiarazioni diinammissibilita’, siano conclusi entro 60 giorni dalla datadi presentazione della istanza. com-ceg/sam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su