Header Top
Logo
Giovedì 27 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ue/Lavoro: Italia, favorire formazione multidisciplinare

colonna Sinistra
Mercoledì 24 luglio 2013 - 20:30

Ue/Lavoro: Italia, favorire formazione multidisciplinare

(ASCA) – Bruxelles, 24 lug – A livello europeo occorresuperare la rigidita’ della formazione ‘di settore’ einvestire su personale qualificato con piu’ competenze.

Questo permetterebbe, nel campo della ricerca, di immetterenel mondo del lavoro persone in grado di rispondere alletante sfide che deve affrontare l’Europa. Questa, in sintesi,la posizione assunta dall’Italia in occasione della riunioneinformale del consiglio Ricerca tenuta a Vilnius. Per ilnostro paese ha partecipato il rappresentante permanenteaggiunto presso l’Unione europea, Marco Peronaci, insostituzione del ministro dell’Istruzione e della Ricerca,Maria Chiara Carrozza, impegnata in Italia ad unadimostrazione del sistema satellitare Galileo presso ilFucino space center di Telespazio.

Il consiglio Ricerca si e’ focalizzato sul problema del’mismatch’, il divario tra domanda e offerta di lavoro, nelquadro dell’azione generale europea di lotta alladisoccupazione, specie giovanile. ”Nel contesto di gravecrisi occupazionale, specie giovanile, il tema dellacreazione di competenze e’ per noi fondamentale”, hapremesso Peronaci, secondo il quale ”la formazionerigidamente mono-disciplinare e’ di ostacolo all’occupazionee occorre quindi una maggiore flessibilita’ nellecompetenze”. Il Quadro europeo per le carriere dellaricerca, ha ricordato, assegna ”a giusto titolo” ampiospazio alla formazione interdisciplinare ed allo sviluppodelle competenze trasversali. ”Dobbiamo applicarlo inmaniera piena”, ha sostenuto Peronaci. ”Cio’, ne siamoconvinti, ridurra’ significativamente il divario tra offertae domanda di competenze”. Per l’Italia e’ poi ”moltoopportuno favorire gli spin off universitari prevedendoadeguate e mirate forme di incentivazione”. bne/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su