Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd: Pittella, subito data congresso o occuperemo sede partito (1 Update)

colonna Sinistra
Martedì 23 luglio 2013 - 18:02

Pd: Pittella, subito data congresso o occuperemo sede partito (1 Update)

+++No ad un partito fatto di tanti partitini+++.

(ASCA) – Roma, 23 lug – Gianni Pittella, vicepresidentevicario del Parlamento europeo e candidato alla segreteriadel Pd, lancia una sorta di ultimatum perche’ venga fissatala data del congresso, evitando il rischio di unoslittamento.

Pittella in una manifestazione di presentazione del suoprogramma ha avvertito: ”Nessuno si illuda di sopprimere lavia democratica del Pd rinviando il congresso. Se questodovesse succedere occuperemo la sede del Nazareno-naturalmente la occuperemo in modo festoso- finche’ Epifaninon ci verra’ a comunicare la data e il luogo delcongresso”. Per quanto riguarda il congresso Pittella ha sottolineatoche ”le regole gia’ ci sono e che se occorre una qualchemodifica basterebbe una riunione, non c’e’ bisogno dunque diun comitato che sta lavorando da due mesi. Il sospetto e’ chequesto comitato serva per rinviare il congresso e perimpedire a Matteo Renzi di candidarsi alla segreteria.

Perche’? Si vuole evitare un pericoloso sovversivo che vieneda Firenze? Un rinvio sarebbe intollebarile esarebbe la mortedel Pd.

In proposito Pittella ha annunciato che venerdi’ prossimopresentera’ un ordine del giorno alla direzione nazionale delpartito perche’ venga fissata subito la data del congresso,senza slittamenti.

Pittella ha quindi sostenuto che il congresso deve esserel’occasione di ”discutere senza remore e senza reti” ma nonsulle correnti e sulle quote dei vari candidati, ladiscussione deve essere sui ”temi che interessano icittadini”: dal lavoro all’ambiente, alla legalita’, aidiritti. Insomma, ha affermato, ”dobbiamo lavorare in unclima di confronto costruttivo. Nessuno e’ interessato ad uncongresso di conta. Deve essere un congresso di idee e diprogetti”.

Anche per il partito la visione di Pittella e’ moltodinamica, nel senso di un partito radicato nei territori(”da dove trarre i futuri dirigenti”), autenticamentefederale, che si avvale dello strumento delle primarie damantenere aperte e che respinga le ”rendite di posizionedelle correnti”.

Per quanto riguarda la maggioranza e il governo, Pittellaha detto di vedere un ”partito indebolito, particolarmenteimpegnato a difendersi dai colpi del Pdl. Siamo il primopartito ma l’agenda e’ ancora in mano a Berlusconi. Noidobbiamo stare nella coalizione con lealta’, ma pronti aduscirne, almeno per neutralizzare i colpi del Pdl. Ma nonsiamo capaci di farlo”.

Una debolezza che Pittella attribuisce alle divisioni ealle correnti che hanno fatto del Pd ”un partito fatto ditanti partitini”. La conseguenza e’ appunto una debolezzache per Pittella ha avuto la conseguenza piu’ graveall’elezione per il Quirinale con le bocciature di Marini edi Prodi. Quale la medicina proposta? Un’azione volta a”decidere le priorita”’, ”chiarezza su chi vogliamorappresentare” e ”un’idea del futuro”. Un quadro in cuiPittella ha indicato l’importanza della ”prospettivaeuropea” e la capacita’ di scelte coerenti come ”combatteregli incappucciati della finanza” e ”fare della legalita’ iltema centrale” sull’esempio di Angelo Vassallo ilsindaco-pescatore ucciso dalla mafia.

min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su