Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Dl Fare: Castelli (M5S), ridurre emendamenti? Non siamo a mercato vacche

colonna Sinistra
Lunedì 22 luglio 2013 - 18:44

Dl Fare: Castelli (M5S), ridurre emendamenti? Non siamo a mercato vacche

(ASCA) – Roma, 22 lug – Il Movimento 5 Stelle dice ‘no’ allarichiesta del ministro per i Rapporti con il Parlamento,Dario Franceschini, di ridurre gli emendamenti al Dl Fare perevitare di porre la questione di fiducia. ”Non siamo almercato delle vacche – dice la deputata Laura Castelli,relatrice di minoranza del provvedimento -. Non possiamoridurre gli emendamenti se non sappiamo se vi e’ o meno lacopertura economica. Ancora non c’e’ la ‘bollinatura’ dellaRagioneria dello Stato sui 320 milioni delle coperture” deldecreto. ”Noi siamo disposti a lavorare ancora 10 giorni e10 notti – aggiunge – ma bisogna essere costruttivi, invece inostri emendamenti non vengono valutati in modo oggettivo”.

Per il deputato M5S, Giorgio Sorial, che insieme allacollega ha tenuto una conferenza stampa a Montecitorio, ”e’un film gia’ visto, ci siamo gia’ autolimitati nellecommissioni quando abbiamo ridotto i 400 emendamenti a 70 emolti di questi sono stati bocciati. In Aula poi ci sara’ unapseudo-discussione, con il Governo che da’ parere negativo ela maggioranza che vota contro, tanto decide solo ilGoverno.

Non ci stiamo a giocare a ‘fiducia si’-fiducia no’. Siamopronti a discutere giorno e notte sugli emendamenti chepresenteremo in Aula, anche 4, 500 o 2000 se necessario. Permigliorare il decreto sfidiamo il Governo a esserecostruttivo e a non ricorrere a metodi dittatoriali”.

ceg/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su