Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sanita’: Consulcesi, 3 mln rimborsi a specializzandi. Sanare situazione

colonna Sinistra
Venerdì 19 luglio 2013 - 17:14

Sanita’: Consulcesi, 3 mln rimborsi a specializzandi. Sanare situazione

(ASCA) – Roma, 19 lug – Il tribunale di Genova hariconosciuto un rimborso di 3 milioni di euro in favore di 50medici che non hanno ricevuto la borsa di studio durante glianni della specializzazione universitaria. Lo rende noto inun comunicato Consulcesi, associazione legale per la tuteladei medici, che conta piu’ di 40mila associati in tuttaItalia. La vicenda nasce dal mancato rispetto delle regolecomunitarie nei tempi previsti: lo Stato, infatti, harecepito la direttiva europea 87/76 del 1982, che prevedeval’erogazione di un compenso per gli specializzandi, con noveanni di ritardo: chi ha frequentato la scuola dispecializzazione tra il 1982 e il 1991 e’ rimasto escluso dalprovvedimento. La sentenza del tribunale ligure e’ l’ultimadi una lunga serie che ha portato al risarcimento di 6.700professionisti di tutta Italia con un compenso totale pari a313 milioni di euro. Oltre a sostenere l’azione legale dei medici in tribunale,Consulcesi ha promosso la presentazione di un disegno dilegge in Senato per sanare la vicenda della mancataerogazione delle borse di studio. Il ddl prevede un rimborsodi 13mila euro per ogni singolo anno di specializzazione aimedici che hanno presentato domanda presso le sedigiudiziarie competenti. Il presidente di Consulcesi, MassimoTortorella, dichiara: ”Abbiamo scelto di restituirepersonalmente ai medici genovesi quanto gli spettava per dareun segnale forte alle istituzioni e al mondo medico: idiritti acquisiti vanno rispettati anche a costo di lunghebattaglie legali. Questa vicenda ha creato un contenziosoenorme di fronte ai tribunali di tutta Italia, che, secondouna stima che riguarda solo i nostri associati, rischia dicomportare un esborso di 4 miliardi di euro per le cassedello Stato”.

com-brm/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su