Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo: Di Pietro, cabina di regia salva Alfano a sfregio democrazia

colonna Sinistra
Giovedì 18 luglio 2013 - 12:34

Governo: Di Pietro, cabina di regia salva Alfano a sfregio democrazia

(ASCA) – Roma, 18 lug – ”Signori miei, e’ una vergogna:Alfano rimarra’ al suo posto. Rassegnatevi! E’ stato decisoin quella cabina di regia che dovrebbe vigilare e garantiresulla corretta applicazione della Costituzione e che ormai datempo fa prevalere gli interessi di bottega a quelli dellademocrazia. Pertanto, siete avvisati: la responsabilita’ sulcaso Kazako, a spregio dell’articolo 95, secondo comma, dellaCarta, non ricadra’ sul Ministro, ma sui suoi sottoposti. Etutti rimarranno in silenzio o vi tedieranno con i solitibla, bla, bla tentando di convincervi che era l’unica cosa dafare, che la democrazia e’ altro”. E’quanto scrive sul suoblog il presidente onorario dell’Italia dei Valori, AntonioDi Pietro.

”Gia’ ieri il premier Letta si e’ apprestato a dare labenedizione a questa deplorevole storia che ha minato, perl’ennesima volta, la credibilita’ delle nostre istituzioni edel nostro Paese ed ha suscitato l’indignazione dell’Unioneeuropea. Ma che cosa vi aspettate da questo esecutivoillegittimo – aggiunge Di Pietro – , composto da quelle forzeche, pur di ricoprire poltrone, hanno tradito gli elettori ilgiorno dopo la campagna elettorale, durante la quale avevanopromesso di stare lontani dagli inciuci con i lorooppositori?”. ”Cosa vi aspettate da un Parlamento che si faesautorare dal Consiglio Supremo di difesa – si interroga DiPietro – sull’acquisto dei pericolosissimi, inutili ecostosissimi F35 a sfregio della democrazia parlamentare?Cosa vi aspettate da un esecutivo che vive sotto il ricattodi un condannato in Appello a quattro anni di carcere perfrode fiscale? La risposta e’: niente. Ed e’ gia’ sotto gliocchi di tutti, visto che questo Governo va avanti a forza dirinvii e le Camere, fino ad oggi, non hanno prodotto nulla.

In questi anni hanno accusato l’Italia dei Valori di essereuna forza populista e visionaria, ma oggi e’ chiaro a tuttiche le nostre denunce e la nostra ferma ed unica opposizionedisturbavano e disturbano il manovratore”. ”E le nostrepuntuali accuse – conclude Di Pietro – sono ben delineateanche nell’intervista rilasciata da Gustavo Zagrebelsky,pubblicata oggi su Il Fatto Quotidiano, che vi invito aleggere”.

com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su