Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Expo: senatori Pd lombardi contro Maroni, serve rispetto reciproco

colonna Sinistra
Mercoledì 17 luglio 2013 - 13:25

Expo: senatori Pd lombardi contro Maroni, serve rispetto reciproco

(ASCA) – Roma, 17 lug – ”Caro presidente attraverso unalettera ci chiede un impegno fattivo e personale persostenere in Senato i progetti di legge proposti dallaRegione Lombardia su gioco d’azzardo patologico e ludopatia.

Sono temi che ci stanno a cuore, cogliamo pero’ l’occasioneper segnalarle il nostro disagio per un rapporto tral’istituzione regionale lombarda e i senatori eletti sul suoterritorio che ci e’ apparso poco rispettoso dei ruoli”. E’quanto scrivono in una lettera aperta al presidente dellaRegione Lombardia i senatore lombardi del Partito democraticoFranco Mirabelli, Roberto Cociancich, Paolo Corsini, EricaD’Adda, Emilia De Biasi, Mauro Del Barba, Massimo Mucchetti,Luciano Pizzetti, Lucrezia Ricchiuti e Annalisa Silvestri. ”Non c’e’ dubbio che e’ per noi doveroso valutare erappresentare le istanze che vengono dalle istituzioni dellanostra Regione – sottolineano gli esponenti pd – Lo faremo elo abbiamo fatto. In particolare sui temi di Expo abbiamopositivamente sostenuto il gran numero di norme propostedalla Regione nel decreto emergenze, riuscendo a farapprovare tutti gli emendamenti sostenuti dalle istituzionimilanesi e lombarde. A cio’ non ha pero’ corrisposto unaanaloga correttezza istituzionale nel rapporto coiparlamentari lombardi da parte della giunta regionale. Non sitratta di chiedere il riconoscimento di un lavoro che e’parte importante del mandato che ci hanno dato gli elettoriquindi dovuto”. ”Ma escludere i parlamentari dal novero degli invitati adun appuntamento istituzionale tanto importante per Expo comequello svoltosi alla presenza del Capo dello Stato e delPresidente del Consiglio a Monza – concludono i senatori – e’stata per noi una mancanza di sensibilita’ istituzionale e dirispetto per il ruolo che temporaneamente ricopriamo che ciauguriamo non abbia piu’ a ripetersi”. com-njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su