Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Dl lavoro: Sacconi, banco di prova per governo e maggioranza

colonna Sinistra
Venerdì 12 luglio 2013 - 17:43

Dl lavoro: Sacconi, banco di prova per governo e maggioranza

(ASCA) – Roma, 12 lug – Il decreto lavoro che sara’ esaminatodal Senato nelle prossime due settimane costituisce ”undecisivo banco di prova per il Governo e la maggioranza”. Loafferma il presidente della commissione Lavoro di PalazzoMadama, Maurizio Sacconi.

”Nel contesto di una straordinaria crisi occupazionale enella speranza che l’Expo possa offrire opportunita’ pertutte le imprese italiane, appare legittima una regolazionepiu’ semplice dei rapporti di lavoro, ancorche’ sperimentalee transitoria – aggiunge -. E” ovvio che, al di la’ degliemendamenti presentati, la maggioranza sara’ coesanell’approvare quelli concordati e nel ritirare gli altri. Eche nulla e’ ultimativo per la vita del Governo”.

Per Sacconi quest’ultima considerazione ”esalta laresponsabilita’ dei partiti nell’esercizio del potere di vetoed io mi auguro che tutti preferiscano cio’ che puo’ farelavoro rispetto alla riproposizione di tabu’ ideologici lacui soddisfazione non dovrebbe pregiudicare la maggioreoccupazione. Rivolgo in particolare un appello al Pd e atutti coloro che in esso sottolineano esigenze dimodernizzazione affinche’ siano ascoltate le ragioni delleimprese, ovvero di coloro che hanno il potere di assumere.

Ricordo che la legge Fornero, caso senza precedenti, fuprodotta contro tutte le associazioni rappresentative delleimprese”. ”Ora serve un riequilibrio affinche’ si faccia lavoro -aggiunge il presidetne della commissione -. E se le partisociali si riveleranno capaci di un avviso comune su questamateria saremo tutti lieti di accoglierlo ma l’attesa di untale accordo non puo’ costituire alibi per non fare nulla.

Qui, insomma, si verifichera’ la capacita’ e l’autonomiadello stesso Governo. La capacita’ di decidere anche inpresenza di veti, la sua autonomia rispetto ai soggettisociali che li oppongono”. com-njb

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su