Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Agcom: Sereni, riflettere su par condicio per assicurare parita’

colonna Sinistra
Martedì 9 luglio 2013 - 12:20

Agcom: Sereni, riflettere su par condicio per assicurare parita’

(ASCA) – Roma, 9 lug – Favorire una ”maggiore uniformita’nei costi di accesso ad internet”, ”appianare le disarmonieterritoriali esistenti nel nostro Paese e tra l’Italia el’Europa”, mantenere la ”massima trasparenza nel processodecisionale sia attraverso la consultazione pubblica siaattraverso il raccordo con il Parlamento come, per esempio,sulle norme sulla par condicio, sulle quali occorrera’ faretutti insieme una riflessione piu’ approfondita perassicurare effettiva parita’ tra tutte le parti politiche”.

Queste alcune delle osservazioni della vice presidente dellaCamera dei deputati, Marina Sereni, che ha accolto aMontecitorio l’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni(Agcom) alla presentazione della relazione annuale 2013. Internet e non solo da seguire e regolamentare evitando ilrischio di produrre norme che diventano obsolete”nell’attimo stesso in cui intervengono’. ”Il processo incorso di convergenza digitale non deve farci dimenticare,infatti – ha aggiunto la vice presidente – che lariorganizzazione delle reti delle comunicazioni – soprattuttodi quelle radiotelevisive a seguito del definitivo passaggioal digitale terrestre – deve andare di pari passo con lapromozione del pluralismo e della concorrenza”.

”Le autorita’ di regolamentazione e garanzia sono spesso,e ne sapete qualcosa voi dell’Agcom, nel mirino di interessicontrapposti: imprese, consumatori, forze politiche. Ma seregolamentazione e garanzia’ sono le parole guida, credo chetutti, e lo dico da rappresentante del Parlamento, dobbiamocollaborare nella definizione di strumenti e norme chepossano garantire un mercato moderno, plurale, innovativo.

Soltanto con queste caratteristiche il mercato dellacomunicazione sara’ esso stesso artefice di democrazia,concorrenza, occupazione, benessere per l’intera comunita’nazionale”, ha concluso.

com-brm/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su