Header Top
Logo
Lunedì 24 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Quirinale: Napolitano ha riunito Consiglio supremo di Difesa

colonna Sinistra
Mercoledì 3 luglio 2013 - 13:41

Quirinale: Napolitano ha riunito Consiglio supremo di Difesa

+++Esaminati scenari di crisi e le missioni internazionali darifinanziare. Riforma dello strumento militare e integrazioneeuropea con la Nato+++.

(ASCA) – Roma, 3 lug – Il Presidente della Repubblica,Giorgio Napolitano, ha presieduto oggi, al Palazzo delQuirinale, una riunione del Consiglio Supremo di Difesa. Allariunione hanno partecipato: il Presidente del Consiglio deiMinistri, Enrico Letta; il Ministro degli Affari Esteri, EmmaBonino; il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano; ilMinistro dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni;il Ministro della Difesa, Mario Mauro; il Ministro delloSviluppo Economico, Flavio Zanonato; il Capo di StatoMaggiore della Difesa, Amm. Luigi Binelli Mantelli. Hannoaltresi’ presenziato il Sottosegretario alla Presidenza delConsiglio dei Ministri, Filippo Patroni Griffi; il Segretariogenerale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra; ilSegretario del Consiglio Supremo di Difesa, Gen. RolandoMosca Moschini. Ne da notizia un comunicato del Quirinale che informa che”il Consiglio, nel riaffermare il ruolo insostituibile delleForze Armate, ha esaminato i principali scenari di crisi el’andamento delle missioni internazionali, anche in vista deldecreto autorizzativo per il quarto trimestre, che sara’ inlinea con gli impegni assunti nella prima parte dell’anno,confermando una sensibile riduzione di presenze e di oneririspetto al passato. Con riferimento al processo di riforma dello strumentomilitare, si e’ rilevato come l’attuazione della Legge244/2012 debba riflettere indirizzi strategici e linee disviluppo delle capacita’ e delle strutture coerenti con lesfide, i rischi e le minacce che il contesto globale inrapida trasformazione prospetta per il nostro Paese e per laComunita’ Internazionale. In tale quadro, la progressivaintegrazione europea, in coordinamento con l’evoluzione dellaNATO, e la realizzazione di capacita’ congiunte costituisconopresupposti fondamentali per l’approntamento di forze ingrado di far fronte efficacemente alle esigenze di sicurezzae di salvaguardia della pace. Questa e’ la prospettiva daperseguire, anche in considerazione della limitatezza dellerisorse disponibili e dell’entita’, da un lato, degliinvestimenti da effettuare per la sicurezza e la difesa edella gravita’, dall’altro, delle esigenze di rilancio dellacrescita e dell’occupazione”.

com-min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su