Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Immigrati: Regione Lombardia, no a pediatri per minori irregolari

colonna Sinistra
Martedì 2 luglio 2013 - 18:35

Immigrati: Regione Lombardia, no a pediatri per minori irregolari

(ASCA) – Milano, 2 lug – Il consiglio regionale dellaLombardia ha bocciato una mozione presentata dal Patto Civico(primo firmatario Umberto Ambrosoli), per chiedere ilriconoscimento ”dell’assistenza sanitaria di base anche peri minori non regolari” con ”l’attribuzione del pediatra dilibera scelta e l’erogazione di determinate prestazionisanitarie per i figli di immigrati extracomunitari senzapermesso di soggiorno”. L’Aula si e’ divisa a meta’: ilcentro destra ha negato che la Lombardia non assista ibambini non regolari e accusato di gruppi di opposizione di”sfruttare” la questione per portare avanti invece una”battaglia ideologica che punta alla cancellazione dellalegge Bossi-Fini che regola i flussi immigratori”. ”Nessuna posizione ideologica – ha controreplicato inaula Ambrosoli – vogliamo solo la parita’ di accesso alsistema sanitario”. In particolare Ambrosoli nel suointervento ha sottolineato che tale riconoscimento e’ gia’attivo nelle Regioni Friuli Venezia Giulia, Umbria, Toscana enella Provincia autonoma di Trento e che la lacuna cheinteressa la Lombardia deve essere colmata ”perche’ lasciaresenza cure continuative un bambino non e’ un’ eccellenza mauna barbarie”. Diverso il parere dell’Assessore allaSanita’, Mario Mantovani: ”Anche i bambini degliirregolari – ha assicurato – possono gia’ contare su un’ampiaofferta di prestazioni offerte dal nostro sistema sanitario.

A parte le urgenze, riconosciute da tutti i pronto soccorso,ci sono poi le cure essenziali e gli interventi di medicinapreventiva, tutti servizi a carico della nostra sanita”’. com-fcz/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su