Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Confindustria: Capezzone, serve svolta, taglio spesa e taglio tasse

colonna Sinistra
Giovedì 27 giugno 2013 - 15:19

Confindustria: Capezzone, serve svolta, taglio spesa e taglio tasse

(ASCA) – Roma, 27 giu – ”Le stime presentate oggi dal Centrostudi di Confindustria confermano come le misure economichein campo siano nella migliore delle ipotesi inadeguate allagravita’ della crisi in atto. Un ulteriore calo del Pildell’1,9% quest’anno, dopo quello gia’ drammatico del 2012(-2,4%), non rappresenta purtroppo nemmeno un rallentamentodella caduta della nostra economia.

Riportato su un grafico, sarebbe una linea continua rivoltaverso il basso. L’economia dovrebbe cominciare a riprendersinel IV trimestre, ci viene ripetuto. Ma lo dicevano anche nel2012. Evidentemente si confida sempre nel IV trimestre, manon si sa di quale anno”. Ad affermarlo e’ Daniele Capezzone, Presidente dellaCommissione Finanze della Camera e Coordinatore deidipartimenti Pdl, che aggiunge: ”A rischio, dunque, anche ilraggiungimento degli obiettivi di bilancio. Una conferma chele politiche recessive, il totale immobilismo sul frontedella spesa – mentre nel Regno Unito il governo gia’programma i tagli alla spesa per il 2015-2016 – rischiano dicompromettere gli sforzi di risanamento, finora interamente acarico delle famiglie e dalle imprese italiane. Unadisoccupazione al 12,2% che nel 2014 si stima aumentera’ancora fino al 12,6%, quando gli occupati in meno saranno 817mila. E, ovviamente, la conferma di una pressione fiscaleeffettiva insostenibile, il 53,4%, probabilmente un recordnell’intera storia delle democrazie occidentali. Siamodavvero certi che vogliamo avviarci verso un tale ”infernofiscale” mai esplorato prima?”.

”Rispetto a questo scenario, ecco perche’ in tantidiciamo che occorre recuperare l’idea dello choc fiscale(taglio radicale delle tasse, e corrispondente taglioradicale della spesa pubblica) positivamente lanciato daSilvio Berlusconi in campagna elettorale. Altrimenti, a forzadi tisane, la situazione non potra’ che rimanere quellaattuale, con un’economia totalmente ferma”, concludeCapezzone.

com-min

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su