Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Caso Ruby: giudici superano richieste Procura, 7 anni per Berlusconi

colonna Sinistra
Lunedì 24 giugno 2013 - 19:11

Caso Ruby: giudici superano richieste Procura, 7 anni per Berlusconi

+++Per ex premier disposta interdizione perpetua dai pubbliciuffici+++.

(ASCA) – Milano, 24 giu – Condannato per aver avuto rapportisessuali a pagamento con la Ruby quando la giovane marocchinaera ancora minorenne. E condannato pure per aver tentato di’insabbiare’ tutto cio’ attraverso pressioni effettuate sugliagenti di polizia in servizio alla Questura di Milano.

Persuadendoli, con un telefonata effettuata nella notte trail 27 e 28 maggio 2010, che la stessa Ruby, fermata poche oreprima da una volante per il furto di 3 mila euro, fosse da’nipote di Moubarak’. E percio’ da affidare a Nicole Minetti,e non in una comunita’ per minori come nel frattempo avevadisposto il magistrato di turno, per scongiurare il rischiodi un incidente diplomatico Italia-Egitto. Il Tribunale di Milano ha giudicato Silvio Berlusconicolpevole per tutti i due reati contestati dalla Procuraall’ex premier: concussione e prostituzione minorile. Ma, conun colpo di scena, lo hanno condannato a 7 anni di carcere.

Un anno in piu’ rispetto alle richiesta della pubblica accusache puntava a 6 anni di condanna. Non solo: il collegiopresieduto da Giulia Turri ha anche disposto l’inderdizioneperpetua dai pubblici uffici per il leader del Pdl. ”E’ una sentenza al di fuori della realta’ e al di fuoridegli atti processuali”, e’ il commento a caldo di Niccolo’Ghedini, avvocato difensore di Berlusconi, che parla di”sentenza larghissimamente attesa”. Salgono cosi’ a 4 i verdetti di condanna emessi a caricodell’ex presidente del consiglio da 4 diversi tribunali (4anni in primo primo grado, poi confermati in appello, per lavicenda dei diritti tv di Mediaset, 1 anno in primo grado peril caso dell’intercettazione Fassino-Consorte e, appunto, 7anni per il caso Ruby). E si allunga anche l’elenco dei reatiper cui l’ex premier e’ stato giudicato colpevole: alla frodefiscale e al concorso in rivelazione di segreto d’ufficio siaggiungono, da oggi, anche concussione e prostituzioneminorile. Tutti reati commessi da Berlusconi in diversimomenti della sua carriera politica. La sentenza di primo grado del sexygate tutto italianoarriva dopo 26 mesi dall’avvio delle indagini ed e’ l’epilogodi un processo penale celebrato con rito immediato (vale adire senza la fase di udienza preliminare) nel giro di 50udienze. Per Berlusconi, e’ solo l’ultima (in ordine ditempo) grana giudiziaria a sfondo sessuale: per primoscoppio’ il caso Noemi Letizia, la minorenne di Casoriaraggiunta dall’allora premier in occasione del suo 18mocompleanno, successivamente quello di Patrizia Daddario,l’escort barese che ha ammesso di aver avuto rapportisessuali con l’allora presidente del consiglio nellaresidenza romana di Palazzo Grazioli, con un racconto densodi particolari come quello sul letto donato all’ex premier daVladimir Puntin.

La condanna di Berlusconi nel processo Ruby rappresenta unpunto a favore della Procura di Milano. Non a caso, in aulaal momento della lettura della sentenza era presente ilprocuratore capo Edmondo Bruti Liberati. Una presenzainusuale, la sua, con ogni probabilita’ servita a evidenziareche, sul processo Ruby contro Berlusconi, la magistraturainquirente milanese ci ha messo la faccia. fcz/sat

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su