Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ogm: Manzato, Italia in stallo mentre regione Veneto agisce

colonna Sinistra
Venerdì 21 giugno 2013 - 13:59

Ogm: Manzato, Italia in stallo mentre regione Veneto agisce

(ASCA) – Venezia, 21 giu – ”Mentre il Governo italianoannaspa senza prendere posizioni nette e definitive sullaquestione Ogm, il Veneto agisce. E’intervenuto concretamentenel 2012 creando, insieme alle associazioni dei consumatoried ambientali, una task force contro gli ogm; ha postoripetutamente la questione all’ordine del giorno dellaCommissione Politiche Agricole, ossia l’assemblea composta datutte le regioni d’Italia, facendo pressione nei confrontidel Ministero delle Politiche Agricole e Forestali perl’introduzione della clausola salvaguardia; e’ stato in primalinea con il Disegno di Legge ”Ogm free” che nel 2011proponeva di chiudere l’accesso ai contributi per coloro cheproducessero organismi modificati”. Lo ha detto l’assessoreall’agricoltura Franco Manzato con riferimento alle polemichesulle coltivazioni Ogm, a margine del secondo incontro dipartenariato che si sta svolgendo oggi a Legnaro (Pd).

”In questi giorni – ha affermato Manzato – sono circolatirumors, che parlano dell’ennesima prova di forza dei solitinoti per imporre nel nostro Paese sementi Ogm Mi auguro chesi tratti di un vociare senza fondamento, perche’ ilcontrario rappresenterebbe un episodio gravissimo, che neifatti vuole mettere la gran parte della nostra agricolturaalle dipendenze del sistema multinazionale mondializzato, conbuona pace per la liberta’ d’impresa e per il Made inItaly”.

”E’ un atto di forza che diventa violenza su chi sispacca la schiena ogni giorno a lavorare la terra nel nostroPaese – ha ribadito Manzato – tenendo alto il buon nomedell’Italian style e dei sapori del territorio, a fronte diqualcuno che per lucro personale vuole scavare la fossaall’economia del nostro sistema primario. Aggiungo anche cheun simile tentativo, attuato evidentemente da persone chepossono spendere, e’ un insulto ai disoccupati, alla genteche lavora e arriva a fatica a fine mese; a quanti ricercanoe innovano perche’ possiamo avere prodotti di maggior valorecampioni di export, anziche’ la stessa cosa che si puo’produrre ovunque, tutta eguale, e a piu’ buon mercato,mettendo fuori gioco la nostra economia agricola”.

”Per chi non lo sapesse, preciso – ha concluso Manzato -che queste semine, per la quali il minimo e’ l’immediataapplicazione della clausola di salvaguardia e il blocco diogni tentativo di diffusione e dunque inquinamento, sonoteoricamente finalizzate all’alimentazione principalmentebovina, per la quale gli stessi allevatori chiedono Ogm freeper poter esibire una maggiore qualita’ finale. A chi mi diceche siamo gia’ invasi da Ogm rispondo che dovremmo tuttioperare per contrastarla e per rendere riconoscibili iprodotti eventualmente inquinati. Perche’ la vera liberta’non e’ quella i cui effetti si ritorcono sugli altri, maquella di sapere rendendo trasparente tutta questavicenda”.

red/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su