Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lirica: Regione Toscana, commissario Maggio disponibile a confronto

colonna Sinistra
Lunedì 17 giugno 2013 - 17:16

Lirica: Regione Toscana, commissario Maggio disponibile a confronto

(ASCA) – Firenze, 17 giu – Il commissario del Maggio musicalefiorentino Francesco Bianchi e’ ”disponibile a riprendereconfronto con i sindacati”.

Lo afferma l’assessore regionale al lavoro GianfrancoSimoncini, dopo l’incontro avuto con lo stesso Bianchiinsieme a Provincia e Comune.

”Un incontro che fa seguito – ha detto Simoncini – allarichiesta delle organizzazioni sindacali, da noi incontratela settimana scorsa, di riaprire un tavolo di trattativa conil commissario rispetto alla riorganizzazionedell’istituzione culturale fiorentina”.

Insieme all’assessore Simoncini erano presenti l’assessoreregionale alla cultura Cristina Scaletti, il presidente dellaProvincia Andrea Barducci e l’assessore allo sviluppo delComune Sara Biagiotti.

”La posizione della Regione rispetto al Maggio – haproseguito Simoncini – e’ quella esplicitata di recente da unatto del Consiglio regionale, su iniziativa del presidenteRossi, sulla necessita’ di produrre una svolta nel governodel Maggio con l’impegno dei soci fondatori. L’incontro dioggi era sulle relazioni sindacali. Abbiamo preso attodell’affermazione del commissario Bianchi che il tavolo con isindacati da parte sua non si e’ mai chiuso e che e’disponibile a incontrarli. Questo secondo lui puo’ avveniresolo sulla base della formalizzazione di una”controproposta’ dei sindacati che, pero’, dovrebbe avere unpunto di partenza fermo, cioe’ il saldo netto di 3 milioni ditagli strutturali”. Di questi risultati verranno informatenelle prossime ore le organizzazioni sindacali.

Il problema del Maggio secondo Simoncini ”e’ comunque piu’complessivo, e deve vedere un impegno diretto del Governoinsieme a Regione, Comune e Provincia per vedere qualipossano essere le prospettive. Dentro a tutto cio’ c’e’ poila questione sociale, l’esigenza di salvaguardare e darerisposte equanimi rispetto ai posti di lavoro”.

afe/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su