Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Semplificazioni: Brunetta, Letta abbia piu’ coraggio. Lo appoggeremo

colonna Sinistra
Venerdì 14 giugno 2013 - 12:42

Semplificazioni: Brunetta, Letta abbia piu’ coraggio. Lo appoggeremo

(ASCA) – Roma, 14 giu – ”Secondo le indiscrezioni dellastampa e’ in arrivo un ennesimo decreto semplificazioni.

Aspettiamo di vedere il testo, quello che si sa desta qualchepreoccupazione, piu’ di metodo che di contenuto. Credo chesia cosa buona cancellare la norma del 1925 che prevedel’obbligo di presentare il certificato di sana e robustacostituzione per la ‘inscrizione’ al corso superioredell’istituto magistrale. Mi domando pero’ se il nostro Paeseha bisogno solo di questo o non serva invece una scossa piu’forte, un diverso approccio della burocrazia verso icittadini e le imprese. Rilanciando cosi’, oltre che con idecreti sul lavoro, l’occupazione e il reddito”. Lo haaffermato in una nota il capogruppo Pdl alla Camera, RenatoBrunetta.

”Non occorre per questo andare troppo lontano, gia’ oggila legge prevede le zone a burocrazia zero. Perche’ alloranon immaginare un’Italia a burocrazia zero, dove sia chiarocosa ti viene chiesto e dove le autorizzazioni sono soloquelle davvero indispensabili”. Dunque ”un’Italia dove icontrolli vengono dopo e non prima e dove le sanzioni per chidichiara il falso sono pesanti, non dove l’impresa si fermain attesa di un permesso che non arriva. Un’Italia in cuil’amministrazione e’ davvero digitale e non fa finta diesserlo. Un’Italia in cui per vendere o affittare ilpatrimonio demaniale disponibile non sono necessariecomplesse alchimie di societa’ pubbliche ma dove e’sufficiente la richiesta di acquisto di un potenzialecompratore e un’asta trasparente. Un’Italia in cui i dati nonsi trasmettono tra mille amministrazioni ma, piu’semplicemente, si mettono a disposizione di chi ha interessee titolo a conoscerle”, ha spiegato Brunetta. ”Capisco che non e’ facile, che gli alti burocratispingono a non decidere nulla, che cambiare approccio non e’popolare negli uffici e si preferisce immaginare l’ennesimotavolo di lavoro o nuovo comitato per le semplificazioni. Seil presidente Letta ci mette un po’ pi u’ di coraggio lamaggioranza lo sosterra’. Per favore pero’, evitiamo diprendere in giro gli italiani, che hanno tutti sana e robustaintelligenza”, ha concluso l’ex ministro. com-brm/mar/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su