Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Legge elettorale: Carfagna, doppia preferenza di genere funziona

colonna Sinistra
Venerdì 14 giugno 2013 - 12:41

Legge elettorale: Carfagna, doppia preferenza di genere funziona

(ASCA) – Roma, 14 giu – ”Che i nuovi Consigli comunalifossero diventati piu’ ”rosa” lo si era intuito gia’ daiprimi risultati, dalle notizie – frammentarie – cheprovenivano dai singoli Comuni all’indomani dello spoglio. Irecordman di preferenze, non a caso, stavolta eranorecordwomen. Ma che la ”doppia preferenza di genere” avesseterremotato la classe politica comunale raddoppiando lapresenza femminile nelle istituzioni piu’ vicine ai cittadinilo dimostra soltanto oggi il Cise”. E’ quanto scrive MaraCarfagna, portavoce dei deputati Pdl, su Think News,quotidiano di cui e’ direttore editoriale.

”I casi analizzati dal Cise riguardano i 16 Comunicapoluogo coinvolti dall’ultima tornata elettorale,disaggregati fra Nord, Centro e Sud. Come scrivono iricercatori ”le percentuali in termini di donne elette,rapportate al totale, non lasciano dubbi in merito alsuccesso dello strumento”. Dove le cose vanno ”male”,infatti, le donne elette nei Consigli raddoppiano. Al Sud vaancora meglio che al Nord. In termini percentuali e a livellonazionale – scrive l’ex ministro – la presenza delleconsigliere donne e’ due volte e mezzo quella dellaprecedente tornata, mentre nei capoluoghi meridionali e’addirittura quadrupla. La misura, che proposi quando eroministro per le Pari Opportunita’ e venne approvata dalParlamento nel 2012 resta ancora poco nota, cosi’ come lostrumento della doppia preferenza. Mi aspetto che questinumeri facciano segnare un deciso cambio di passocomposizione delle Giunte, che non potranno non tenere contodi questi risultati e che, per la prima volta, grazie semprealla legge 215/2012, dovranno garantire ”adeguata presenzafemminile”. ”Penso che la nuova legge elettorale, quella chescriveremo nei prossimi mesi, alla quale stanno lavorando i”saggi” e che utilizzeremo per eleggere il nuovoParlamento, non dovrebbe prescindere da questa certezza. Sereintrodurremo -come chiede qualcuno – le preferenze, sicurodovra’ esserci la possibilita’ di esprimerla ”doppia”.

Sarebbe una possibilita’ in piu’ per l’elettore e una grandechance per il Paese di correggere una distorsione dellarappresentanza che ci trasciniamo da troppi anni”, concludeCarfagna.

com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su