Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Giovani: Idem, serve un Piano strategico nazionale

colonna Sinistra
Mercoledì 12 giugno 2013 - 17:28

Giovani: Idem, serve un Piano strategico nazionale

(ASCA) Roma, 12 giu – Un ”Piano strategico nazionale dellePolitiche giovanili” per contrastare la frammentazione dellestrategie di sostegno alle giovani generazioni.

E la proposta – informa una ntoa – che il ministro per lePari opportunita’, lo Sport e le Politiche giovanili, JosefaIdem, ha avanzato esponendo le sue linee programmatichedurante l’audizione alla commissione Affari sociali dellaCamera dei Deputati.

”Il Piano – ha spiegato il Ministro – potrebbe essereutilmente inserito nel Documento di Economia e Finanza. Devediventare uno strumento finalizzato a definire e realizzareinterventi organici in materia di politiche giovanili,articolato per specifiche priorita’ tematiche centraliindividuando, all’interno di ciascuna di esse, specifichelinee di azioni e progetti di rilevante interessenazionale”.

Uno dei temi attenzionato dal Ministro ”e’ la promozionedell’autonomia giovanile, il diritto alla casa, ad unapropria famiglia. Interventi quali il fondo per la casa, ilfondo per i giovani precari, il fondo per lo studio, lerisorse per la promozione dell’imprenditoria giovanile sonoiniziative da sostenere, da sviluppare a livello centrale,regionale e locale”.

Evocando la necessita’ di maggiore coordinamento tragoverno centrale e enti locali in materia di politichegiovanili, Idem ha detto di ritenere ”utile, al fine diprogrammare interventi efficaci nei settori individuati inmaniera condivisa, l’istituzione di un Osservatorio Nazionalesui Giovani che veda la partecipazione, come stakeholdersprincipali, di Regioni, Province autonome, Anci, Upi, AgenziaNazionale per i Giovani e Forum Nazionale Giovani”. Infine, il Ministro ha indicato la direzione verso cuirivolgersi per il reperimento dei fondi necessari: ”Dobbiamoguardare prevalentemente all’Europa, sia stimolando unamaggiore attenzione alle politiche giovanili da parte dellaCommissione, posto che il finanziamento di tali politiche haancora oggi un peso limitatissimo, sia prestando particolareattenzione alle opportunita’ e alle risorse attualmente adisposizione e a quelle che saranno rese disponibili nelprossimo ciclo di programmazione”.

com-stt/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su